Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Ex consorzio agrario di Pesaro, analisi chimico fisiche ok

L'assessore Morotti ha illustrato l'iter della concessione edilizia. «I valori non superano mai i limiti né per uso residenziale né industriale»

La zona dell'ex consorzio agrario

PESARO – Ex Consorzio, analisi chimiche ok. Heidi Morotti, assessore alla Sostenibilità, ha chiarito l’iter del rilascio della Concessione edilizia per la realizzazione delle due torri in zona porto. Lavori sospesi dalla procura dopo la richiesta di chiarimenti da parte della Capitaneria di Porto, circa possibili incompatibilità con la destinazione portuale dell’area.

L’assessore ha risposto all’interrogazione sul tema: “Analisi chimico – fisiche nell’area ex consorzio agrario via Calata Caio Duilio” presentata dal consigliere Malandrino (FdI).

«In sede di presentazione del progetto, in relazione al quale è stato rilasciato il permesso di costruire 69 del 30 aprile 2018, è stato trasmesso anche un elaborato “Piano di utilizzo delle terre e delle rocce da scavo“. Nel documento vengono illustrati i campionamenti fatti e la caratterizzazione chimico-fisica dei terreni. Emerge che il progetto architettonico prevede, previa demolizione del consorzio, la costruzione di due distinti stabili dotati di interrati comunicanti tra loro, il cui uso sarà trasformato in “residenziale”. I volumi coinvolti sono di 15mila metri cubi su cui non è richiesto riutilizzo nel sito di produzione. Per valutare l’idoneità del sito sono state fatte analisi chimico-fisiche su campioni di terreno e acqua. Su ciascuna verticale sono stati prelevati due campioni di terreno, uno superficiale e uno più in profondità. I risultati ottenuti hanno evidenziato come i valori del terreno non superino mai il limite né per uso residenziale, né industriale».