Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Emergenza idrica, il Comune di Urbino raziona il consumo per gli usi non domestici

L'Amministrazione Comunale di Urbino ha emesso un'ordinanza per razionalizzare il consumo dell'acqua potabile nel territorio al fine di evitare inutili sprechi

URBINO – Emergenza idrica, il Comune di Urbino emana l’ordinanza per il controllo e la limitazione dei consumi idrici nel territorio comunale.

Su tutto il territorio comunale è vietato il prelievo e consumo di acqua derivata dal pubblico acquedotto per: l’irrigazione e annaffiatura di orti, giardini e prati, ad esclusione dei giorni di lunedì e giovedì dalle ore 21.00 alle ore 24.00; il lavaggio di aree cortilizie e piazzali; il lavaggio privato di veicoli a motore; il riempimento di piscine, fontane ornamentali, vasche da giardino; per tutti gli usi diversi da quello alimentare domestico, per l’igiene personale e l’abbeveraggio degli animali.

Il Comune invita la cittadinanza ad adottare comportamenti responsabili volti all’uso razionale e corretto dell’acqua, al fine di evitare inutili sprechi, nella consapevolezza dell’importanza della collaborazione attiva dei cittadini.