Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, minaccia di buttarsi sotto il treno, giovane salvato dai carabinieri

Ore drammatiche in cui i militari hanno iniziato una serie di ricerche in stazione e sui binari. Poi le telefonate al ragazzo, che ha rinunciato al proposito

PESARO – Ore di ansia e apprensione per un giovane che aveva manifestato intenti autolesivi. Ma quando l’allarme è arrivato alla centrale dei carabinieri, sono scattate le ricerche. Grazie all’operatore di turno della Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Pesaro il giovane ha desistito dal suo intento suicida.

Si era allontanato di casa nelle prime ore del pomeriggio di mercoledì e aveva confidato ad una persona di fiducia il proposito di buttarsi sotto un treno che ha subito allertato la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Pesaro. L’operatore di turno ha compreso subito la drammaticità della situazione ed ha inviato i colleghi a perlustrare la locale Stazione ferroviaria e la tratta ferroviaria pesarese per rintracciarlo.

Sono anche state allertate le sale operative delle Stazioni ferroviarie limitrofe affinché venisse indicato ai macchinisti dei treni in transito di procedere con cautela ed allertare le forze dell’ordine nel caso in cui fosse avvistato il ragazzo.

Non solo: i carabinieri hanno creato una “rete telefonica” riuscendo a stabilire con il ragazzo un proficuo e costante contatto, per poi “triangolare” le telefonate tra quest’ultimo, i familiari ed il medico di riferimento. L’esito positivo della vicenda è giunto quando il giovane ha rinunciato al raggiungimento del suo scopo tornando spontaneamente a casa ed affidandosi alle cure ed all’affetto dei familiari.