Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, serie di furti con destrezza, ricettazione e una denuncia per stalking

Giornate intense per la Polizia. Tre giovani in bici hanno rubato la borsa da un passeggino. Altro furto all'Ipercoop e un minorenne nei guai

PESARO – Serie di furti con destrezza, ma anche il caso di uno stalking. Giornate intense per la Polizia che ha raccolto denunce e segnalazioni.

Giovedì pomeriggio nonna e nipote erano in via Mario Del Monaco con il passeggino quando la donna è stata avvicinata da tre ragazzi in bici. Ben vestiti, italiani, giovani, sulla ventina. L’hanno approcciata con la scusa di chiedere dove si trovava un numero civico, ma poi i tre si sono avventati sulla borsa appoggiata sul passeggino e l’hanno portata via. La signora ha urlato ma non ha potuto inseguire i ladri perché era con la bimba. All’interno il telefono e le carte bancomat, tutte bloccate. Il furto è stato denunciato alla polizia con tanto di identikit dei ragazzi che potrebbero essere della zona porto.

Gli agenti della Volante sono intervenuti anche per la denuncia di furto da parte di un dipendente della Liomatic. Mentre faceva manutenzione alla macchinetta di una concessionaria, una donna è arrivata in auto, ha aperto il furgone e ha rubato il portafoglio dell’uomo.

All’IperCoop
due donne di origine rom, con la scusa di aiutare una signora a prendere dei prodotti dalla scaffalatura, le hanno rubato la borsa con il portafoglio. Sui casi di furto indaga la Volante della Polizia.

Intanto la Polizia ha denunciato un altro ragazzo, questa volta minorenne, di 17 anni per ricettazione e detenzione ai fini di spaccio. Il giovane è stato controllato in zona Villa San Martino ed è stato pizzicato con una bici rubata. Motivo per cui è scattata la denuncia per ricettazione. Addosso aveva anche 4-5 grammi di marijuana.

Infine la denuncia per atti persecutori per un 48enne pesarese che non si rassegnava alla fine del rapporto con la ex. La Polizia ha raccolto la querela di una donna, molto preoccupata e caduta in un forte stato d’ansia e turbamento emotivo per la presenza costante dell’ex. Quando è stato il compleanno della donna, l’uomo ha iniziato a tempestarla di messaggi e pedinarla. L’uomo era già stato ammonito dal questore, ma questa volta è stato raggiunto da una denuncia per atti persecutori.