Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, truffa dello specchietto: fermato un 22enne con dei sassi sotto il sedile

Al momento la posizione del giovane è al vaglio della polizia. Le autorità raccomandano comunque di segnalare con prontezza eventuali episodi simili

FANO – Continuano senza sosta i controlli da parte degli uomini della Polizia al fine di garantire la sicurezza dei cittadini. Negli ultimi giorni, oltre a numerosi posti di blocco che hanno permesso di verificare un ingente numero di persone e mezzi e diverse denunce per irregolarità varie o correlate al mondo della droga, la Polizia avrebbe pizzicato anche l’autore di una delle truffe più in auge nel territorio: quella dello specchietto.

Ad insospettire gli uomini della volante è stato lo strano andamento di una vettura che continuava ad accelerare e decelerare in prossimità delle rotatorie e dei semafori. Al volante un 22enne di origini laziali che, in prossimità di via Canale Albani, è stato sottoposto a fermo: sotto il sedile sarebbero stati rinvenuti diversi piccoli sassi che potrebbero essere stati usati per la truffa di cui sopra.

Il modus è oramai ben noto alle forze dell’ordine: il truffatore, che si aggira per strada con uno specchietto retrovisore danneggiato, finge un piccolo urto contro un altro veicolo. In realtà lo specchietto della vittima viene rotto con una sassata; a quel punto il truffatore chiede il risarcimento dei danni, in contanti, senza passare per l’assicurazione. Al momento la posizione del giovane è al vaglio della polizia. Le autorità raccomandano comunque di segnalare con prontezza eventuali episodi simili rendendo possibili le opportune verifiche nell’immediatezza dei fatti.