Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Covid-19, screening di massa al via anche per Pergola, San Lorenzo in Campo e Fratte Rosa

I test si potranno effettuare fino al 27 gennaio, dalle 8.30 alle 13 e dalle 15 alle 19, mentre l’ultimo giorno solo il mattino. Ecco chi può partecipare: tutto quello che c'è da sapere

Screening di massa a Marotta-Mondolfo
Screening di massa a Marotta-Mondolfo

FANO – Prosegue lo screening di massa nella Provincia di Pesaro. Dopo gli ottimi risultati, per quello che concerne la partecipazione, di Fano, Mondolfo, San Costanzo, Cartoceto, Mombaroccio e quelli eseguiti a Mondavio, Monte Porzio, Terre Roveresche, Gradara, Gabicce Mare e Tavullia, stavolta è il turno degli abitanti di Pergola, San Lorenzo in Campo e Fratte Rosa.

L’iniziativa, che rientra nell’operazione ‘Marche sicure’, è promossa dalla Regione e dall’Asur, con la collaborazione delle amministrazioni comunali coinvolte e delle associazioni di volontariato del territorio.

Lo screening è in programma fino al 27 gennaio, dalle 8.30 alle 13 e dalle 15 alle 19, mentre l’ultimo giorno solo il mattino. Per effettuare i tamponi rapidi non serve la prenotazione. Si richiede di arrivare 15-30 minuti prima del termine di ogni turno.

Il test è completamente gratuito e l’esito del tampone sarà comunicato entro massimo 15/30 minuti. Sarà sufficiente presentarsi nelle date e negli orari previsti con il modulo ‘Richiesta Test Antigenico rapido Covid-19‘ debitamente compilato. E’ scaricabile nei siti internet dei Comuni. Il modulo sarà inoltre distribuito dai volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa presenti fuori dalla struttura (Palestra di Pergola) e potrà essere compilato direttamente sul posto.

Lo screening di massa è aperto a tutti i cittadini dei 3 comuni (residenti, domiciliati, coloro che si trovano temporaneamente in loco per motivi di studio, lavoro o necessità), ma sono previste alcune eccezioni per garantire lo svolgimento della campagna in totale sicurezza. Non potranno partecipare: persone che hanno sintomi che indichino un’infezione da Covid-19 (in questo caso, si deve contattare il Medico di Assistenza primaria); persone attualmente in malattia per qualsiasi motivo; persone risultate già positive al Covid-19 negli ultimi 3 mesi; persone attualmente in quarantena o in isolamento fiduciario; persone che hanno già prenotato l’esecuzione di un tampone molecolare; persone che eseguono regolarmente il test per motivi professionali; minori sotto i 6 anni; persone ricoverate nelle strutture sanitarie e sociosanitarie comprese le case di riposo pubbliche e private.

«E’ un gesto di responsabilità che invito a fare, importante per tutti. Si può farlo – spiega la sindaca di Pergola Simona Guidarelli – anche di sabato o domenica, di mattina o di pomeriggio. Ognuno può scegliere il momento in cui gli rimane più comodo, ma è importante farlo per se stessi, per i propri cari e per la comunità intera. Ringrazio i volontari del Comitato locale Croce Rossa Italiana e del Gruppo Protezione Civile Catria e Cesano, per il prezioso servizio che presteranno durante le giornate di screening».

«E’ una iniziativa estremamente importante – prosegue il sindaco di San Lorenzo in Campo Davide Dellonti – questa messa a disposizione dalla giunta regionale e coordinata dall’Asur. Dobbiamo proteggerci a vicenda, dobbiamo cercare di contrastare al massimo la diffusione del virus, dobbiamo farlo per noi stessi, per coloro a cui stiamo vicini, per coloro che sono più ‘fragili’. Dimostriamo di essere una grande e forte comunità. Aderiamo in massa a questa importante iniziativa!» Concetti ribaditi dal primo cittadino di Fratte Rosa Alessandro Avaltroni: «Auspico una grande partecipazione, è una delle ‘armi’ che abbiamo per affrontare questo virus. Si tratta di una importante iniziativa per il bene nostro e di tutta la comunità».