Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Screening a Mondolfo: 3614 le persone sottoposte a tampone nei primi 4 giorni

Solo 21 i casi di positività segnalati. Barbieri: «Iniziativa fondamentale per monitorare i contagi nel nostro territorio»

Screening a Marotta-Mondolfo
Screening a Marotta-Mondolfo

MONDOLFO – Oltre 3600 cittadini di Mondolfo hanno preso parte allo screening di massa Covid-19 nei primi quattro giorni. Tantissimi coloro che si sono recati presso il bocciodromo comunale di Marotta, appositamente adibito dal Comune per sottoporsi al tampone rapido.

Di queste solo 21, ovvero una percentuale pari allo 0,69%, sono risultate positive. Queste ultime hanno poi effettuato sul posto anche il tampone molecolare.

Nicola Barbieri
Nicola Barbieri

Molto soddisfatto il Sindaco Barbieri, tra i primi a mettersi in coda per il test poi risultato negativo: «Al momento la partecipazione allo screening, nel sito allestito a Marotta, è risultata la più alta considerando il bacino di riferimento. Siamo soddisfatti perché, da venerdì a domenica, l’affluenza è stata elevata e costante. Auspichiamo che, anche nei giorni prossimi, tanti altri cittadini continuino a sottoporsi al test (Ndr: i test saranno disponibili per tutta la mattinata del 13 gennaio). L’adesione massiva a questa importante iniziativa è fondamentale per monitorare i contagi nel nostro territorio, arginare la diffusione del virus da parte dei soggetti asintomatici e tutelare la salute di ciascuno di noi».

Per quanto attiene l’organizzazione, il Sindaco, ha poi aggiunto: «Non si sono registrati problemi, fin qui sta procedendo tutto in modo ottimale. Mi fa piacere che molti cittadini abbiano apprezzato le modalità con cui è stato organizzato lo screening. Questo è frutto di un grande lavoro di squadra dell’Amministrazione in sinergia con i volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa, che ringraziamo assieme a tutto il personale sanitario Asur e alla Regione Marche».