Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Coronavirus, riaprono 13 uffici postali della provincia di Pesaro Urbino

La riapertura, da lunedì 20 aprile, è possibile anche grazie all'adozione di misure di sicurezza tra cui l’installazione di pannelli schermanti in plexiglas. Ecco gli uffici che riaprono i battenti

Ufficio Postale
Ufficio Postale

Tenui segnali di ritorno alla normalità dopo il lockdown per l’emergenza Coronavirus: da lunedì 20 aprile riaprono infatti 13 uffici postali della provincia di Pesaro Urbino che nelle ultime settimane, in ottemperanza ai provvedimenti governativi in materia di contenimento della pandemia, avevano chiuso o rimodulato l’orario di apertura.

Gli uffici che riaprono i loro battenti sono quelli di Barchi, Cagli 1, Canavaccio, Candelara, Cartoceto, Fano 5, Fiorenzuola di Focara, Isola di Fano, Pesaro 9, Pieve di Cagna, San Giorgio di Pesaro, Sant’Angelo in Lizzola e Smirra.

Poste Italiane fa sapere che «anche nell’attuale fase di emergenza, continua a garantire a tutti i cittadini i propri servizi mettendo in atto un ampio sforzo organizzativo e logistico, reso possibile anche grazie alla preziosa collaborazione delle Istituzioni Locali. In virtù di queste riaperture, la rete capillare degli Uffici Postali su tutto il territorio provinciale torna ad essere operativa e a disposizione dei cittadini».

La riapertura degli uffici postali della provincia di Pesaro Urbino sarà possibile anche grazie all’adozione di misure di sicurezza tra cui l’installazione di pannelli schermanti in plexiglass e il posizionamento di strisce di sicurezza che garantiranno il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro, nonché le accurate procedure di sanificazione delle sedi a tutela dei cittadini e dei dipendenti.