Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Coronavirus, Pesaro: aperto un conto per le donazioni per Marche Nord. Già arrivati 20 letti elettrici per la rianimazione

Dopo il gesto degli imprenditori che hanno regalato 15 respiratori, anche Provincia e Cassa di Risparmio hanno fatto la loro. Per chi volesse contribuire, ecco l'Iban

L'ospedale di Pesaro

PESARO – È il momento della solidarietà. La notizia degli imprenditori che hanno donato 15 respiratori a Marche Nord ha fatto il giro del web. E tanti cittadini hanno chiesto di poter donare macchinari agli ospedali pesaresi. Così nasce un conto ad hoc per avviare la raccolta fondi.

«C’è una grande sensibilizzazione da parte di tutti – spiega il direttore generale dell’azienda Marche Nord Maria Capalbo -. Sono in tanti che si stano attivando sotto diversi punti di vista per sostenere l’ospedale. Un sostegno che ci dà stimoli per andare avanti in questa emergenza. Per questo voglio ringraziare tutti quelli che nel loro piccolo si stanno attivando. Alcuni imprenditori e privati cittadini hanno aperto un’associazione “Insieme per Marche Nord” con l’unica finalità di sostenere l’ospedale e per far fronte all’emergenza Coronavirus. Grazie a questa sottoscrizione sono arrivati i primi respiratori, fondamentali per attrezzare e implementare le terapie intensive di Marche Nord».

Chiunque volesse contribuire, le coordinate bancarie su cui poter fare il versamento sono: INSIEME PER MARCHE NORD Banca di Pesaro IBAN IT45P0882613300000000109407

I promotori di questa iniziativa sono: Banca di Pesaro, Biesse, Cmt Utensili, Diba, Gruppo Atena, Isopal Adriatica, Marinelli prefabbricati, Marinelli Cucine Unipers, Nuova Faos, Papalini, Renco, Rivacold, Scavolini, Sider Rottami Adriatica, Tecnoplast, Websolute, Xanitalia.

Inoltre, la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e quella di Fano hanno donato 20 letti elettrici per la rianimazione e sono già disponibili per altre esigenze relative all’emergenza.

«La Provincia di Pesaro e Urbino donerà 10mila euro all’Azienda ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord per l’acquisto di attrezzature per far fronte all’emergenza Coronavirus». A dirlo è il presidente dell’amministrazione provinciale Giuseppe Paolini che aggiunge: «In questo difficilissimo momento è importante che ciascuno faccia la propria parte. Pur nelle limitate risorse del nostro ente, non ci sottraiamo a quella che riteniamo una responsabilità degli amministratori nei confronti dei medici, degli infermieri e di tutti coloro che sono in prima linea nella lotta contro il Covid-19. Invito quanti hanno la possibilità, a contribuire all’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature. Un ringraziamento particolare a tutta la struttura sanitaria e agli operatori per l’infaticabile lavoro che stanno svolgendo con abnegazione, senso del dovere e grande umanità».

Un plauso arriva anche dal sindaco Matteo Ricci: «La nostra attenzione va anche alla solidarietà per sostenere la questione sanitaria. Tanti imprenditori hanno cominciato a fare collette per comprare i respiratori e le attrezzature necessarie alla terapia intensiva. Molti cittadini ci hanno chiesto di collaborare con le donazioni». Per questo, «abbiamo deciso insieme all’Azienda ospedaliera di aprire un conto corrente ufficiale. È una bella vicinanza al sistema sanitario che sta facendo un lavoro straordinario con competenza, dedizione e spirito di servizio».