Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Assemblea Confindustria Pesaro, la nuova presidente è Alessandra Baronciani. Prima donna in 76 anni – VIDEO

Al Teatro sperimentale la cerimona anche alla presenza del numero uno degli industriali italiani Carlo Bonomi. Ai saluti Mauro Papalini che dice: «Pnrr occasione per infrastrutture»

Alessandra Baronciani

PESARO – La prima donna in 76 anni. Alessandra Baronciani è la nuova presidente di Confindustria Pesaro. La cerimonia al Teatro Sperimentale di Pesaro alla presenza del presidente nazionale degli industriali Carlo Bonomi. Baronciani di Isopak è pronta a lavorare per il territorio «ascoltando le esigenze degli imprenditori e del territorio dalla costa all’entroterra».

Il presidente Bonomi ha detto: «Da mesi stiamo dicendo di tagliare il cuneo contributivo e il cuneo fiscale. Tutto a favore dei dipendenti per mettere più soldi in tasca ai dipendenti. Gli italiani se lo meritano. Così riusciremo a stimolare anche la domanda interna perché se è vero che quest’anno forse faremo il record dell’export con oltre 500 miliardi la domanda interna è ferma da tanto tempo e dobbiamo stimolarla».

Il presidente uscente Mauro Papalini ha ricordato come «i pochi investimenti fatti nelle infrastrutture, ad esempio la Fano Grosseto, hanno lasciato la nostra provincia tutt’ora isolata dalle confinanti Umbria e Toscana. Il Pnrr, è per noi una grande opportunità di rilancio per lo sviluppo economico della nostra provincia, farci trovare impreparati o non crederci ci farà perdere un’occasione irripetibile. Siamo di fronte a una IV rivoluzione industriale che inevitabilmente cambierà il nostro modo di vivere e di lavorare».

Al Teatro Sperimentale sono stati premiati Costruzioni Brandi Egidio di Pesaro per i 70 anni di iscrizione; Alluflon di Mondavio, L.A.M. di Fano e Scavolini di Montelabbate per i 50 anni; C.O.Spe. di Fano, Dago Elettronica di Fano, Fast Verdini di Chiusa di Ginestreto, Fox Petroli di Pesaro e Morfeus di Tavoleto per i 40 anni; Colorificio Adriatico di Cartoceto, Di.Ba. di Pesaro, Evocell & Mobius di Fano, Mo.Vi.Ter di Colli al Metauro e S.C.R. Italia di Pesaro per i 35 anni; Autolinee Baldelli Boezio di Fossombrone, Ferrovie dello Stato Italiane di Roma, M.D. International di Fermignano, Techfem di Fano, Ernestomeda di Montelabbate per i 25 anni.