Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Commissariato di Urbino, Morani (Pd): «No al trasferimento in località Sasso, serve un luogo centrale»

La deputata Pd incontrerà il Viminale: «Urbino ha bisogno di sicurezza nei luoghi dell'università e della cultura»

Alessia Morani

URBINO – Trasferimento del commissariato di Urbino, la deputata Pd Alessia Morani avvierà un dialogo col Viminale.

«Il trasferimento in località ‘Sasso’ del commissariato di Polizia di Urbino non è una soluzione adeguata: va invece trovata una collocazione in zona più centrale, per garantire agli agenti le migliori condizioni possibili per svolgere il loro importante lavoro. L’ipotesi di trasferimento nella zona artigianale alla periferia della città è stata nettamente bocciata dal sindacato di Polizia Siulp, ma anche il dirigente della logistica interregionale, negli anni scorsi, aveva dichiarato l’inidoneità dei luoghi individuati». 

«Urbino – sottolinea Morani – è una città storica, patrimonio dell’Unesco, ma anche sede universitaria. Un contesto in cui è necessario garantire un presidio di sicurezza e una vicinanza con i cittadini. Cose che, al Sasso, non potrebbero essere garantite. La lontananza dal centro creerebbe disagi sia agli operatori che agli utenti e renderebbe il Commissariato totalmente avulso dalla vita della città, contribuendo a diminuire la sensazione di sicurezza. Deve essere assolutamente individuata una sede più consona, in grado di assicurare un presidio indispensabile. Per questo contatterò gli uffici del Viminale, per cercare di sensibilizzare il Ministero su questo problema».

Exit mobile version