Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Colli al Metauro, ruba un’auto e se ne va al bar: arrestato

I carabinieri hanno rintracciato un 33enne di origini lettoni che aveva rubato una Mercedes in un parcheggio di un supermercato

I carabinieri di Colli al Metauro

COLLI AL METAURO – I carabinieri della Stazione di Colli al Metauro hanno arrestato per furto aggravato di un’auto un 33enne del posto di origini lettoni, che nella giornata di sabato 16 gennaio, poco dopo mezzogiorno, ha pensato di asportare una Mercedes classe A grigia di una ignara ragazza intenta a fare la spesa.

È passato solo qualche giorno dal duplice arresto per droga eseguito dai carabinieri della Stazione di Colli al Metauro, a testimonianza del massimo sforzo da loro quotidianamente  profuso nel controllo del territorio e nella verifica del rispetto delle misure di contenimento del contagio da Covid-19.

Era da poco passato mezzogiorno quando la proprietaria del mezzo era arrivata con la propria Mercedes nel parcheggio del supermercato “Re Mercato” sulla via Flaminia nella frazione Lucrezia di Cartoceto: dopo aver posteggiato il mezzo è entrata nell’esercizio per uscirvi appena 15 minuti dopo, giusto il tempo dell’acquisto di qualche prodotto. E da qui la sorpresa, all’uscita del supermercato la macchina, poco prima lasciata nel parcheggio, non c’era più.

Immediata la chiamata da parte della malcapitata al 112, così come immediata l’attivazione dei militari impegnati in quel momento a pattugliare la zona: sono passati dal furto circa 5-10 minuti quando i militari della Stazione nel dirigersi verso il supermercato, a poco più di un chilometro dal luogo dell’evento, hanno notato il mezzo parcheggiato davanti ad un bar del luogo, senza nessuno all’interno.

Dopo essersi sincerati che il mezzo fosse effettivamente quello, i carabinieri sono entrati nel bar e hanno da subito notato all’interno un giovane da loro già conosciuto; questi, notando i carabinieri avvicinarsi, ha tentato, prima senza dare nell’occhio e poi correndo una volta sentitosi braccato, di fuggire dal locale tramite una porta laterale, ma veniva prontamente raggiunto e bloccato dagli operanti.

La successiva perquisizione personale ha permesso poi ai militari di rinvenire all’interno dei pantaloni, occultate tra questi e gli slip, le chiavi di accensione.

A suffragare ulteriormente i già gravi elementi raccolti a suo carico, anche le immagini che i militari hanno provveduto subito ad estrarre dall’impianto di videosorveglianza del supermercato, che hanno ripreso il giovane, appena dieci minuti prima, rubare il mezzo per poi  allontanarsi dal luogo a tutta velocità.

Il 33enne è stato quindi arrestato. Lunedì mattina si è svolta l’udienza di convalida e il rito per direttissima. È stato condannato alla pena di mesi 6 di reclusione ed euro 300 di multa.
Il mezzo è stato subito restituito alla proprietaria. Molto importante la tempestività in questi casi.