Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Colli al Metauro, latitante cerca di cambiare identità: incastrato dalle impronte digitali

Dovrà scontare la pena di 3 anni e 7 mesi di reclusione e la multa di euro 14.200: nel 2017 aveva allestito una fiorente attività di spaccio di cocaina, marijuana e hashish

COLLI AL METAURO – I carabinieri della Stazione di Colli al Metauro hanno arrestato un macedone di 28 anni, destinatario di un ordine di carcerazione, che però si era reso irreperibile da diverso tempo. L’uomo è stato rintracciato a Pesaro dopo varie ricerche e subito tradotto presso la locale Casa Circondariale.

All’atto del fermo il giovane ha esibito documenti con generalità diverse da quelle già note agli operanti e per le quali pendeva il provvedimento restrittivo, tuttavia, i carabinieri hanno subito accertato attraverso le sue impronte digitali che si trattava della persona ricercata e il medesimo uomo aveva effettivamente richiesto al proprio consolato il cambio delle generalità.

Dovrà scontare la pena di 3 anni e 7 mesi di reclusione e la multa di euro 14.200, essendo stato coinvolto in un’importante indagine portata a termine dai militari fanesi nel 2017, che permise di sradicare una fiorente attività di spaccio di cocaina, marijuana e hashish, posta in essere dal macedone insieme ad altri 4 soggetti, sulle piazze di Fano e Colli al Metauro.