Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Caro bollette, Ricci: «Ristori immediati per Comuni e province o si aumentano le tasse»

Il tema dell'inflazione, con il caro energie, è delicato. A lanciare un grido di allarme è il sindaco di Pesaro Matteo Ricci, presidente ALI (Autonomie locali italiane): «Servono aiuti oppure sarà complicato gestire i conti»

Matteo Ricci

PESARO – Caro bollette, i comuni tremano. A lanciare un grido di allarme è il sindaco di Pesaro Matteo Ricci, presidente ALI, Autonomie locali italiane.

Si è tenuto l’Ufficio di Presidenza di ALI che ha deliberato all’unanimità la richiesta al Governo di un ristoro immediato di 1 miliardo a Comuni e Province per far fronte all’impatto dell’inflazione sui bilanci comunali. I comuni gestiscono impianti sportivi, scuole, uffici, palestre e le bollette, con il caro energia, rischiano di scombinare i bilanci.

«Il governo dia un immediato ristoro di 1 miliardo a comuni e province, per l’impatto che l’inflazione avrà sui bilanci». È l’appello del presidente ALI e sindaco di Pesaro Matteo Ricci, che spiega: «L’inflazione incide sulla ripresa economica e sta mettendo a dura prova le imprese, le famiglie, ma grava anche sui bilanci comunali. Per questo chiediamo al governo un ristoro immediato di 1 miliardo, altrimenti rischiamo che la maggior parte dei comuni e delle province non riusciranno ad approvare il bilancio, e chi lo farà sarà costretto ad aumentare le tasse locali, fare tagli su servizi essenziali e sociali alle persone o tagli al personale».