Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Caritas Pesaro, 38 senzatetto hanno ricevuto il vaccino. «Vicini agli ultimi»

Nei locali della mensa la prima dose grazie al team del distretto di Area Vasta diretto dalla dottoressa Elisabetta Esposto

Grazie alla Caritas di Pesaro 38 persone senza fissa dimora sono state vaccinate

PESARO – Il vaccino per i senzatetto, la Caritas ha accolto anche gli ultimi per la somministrazione delle dosi. Storie di disagio, ma anche di solidarietà e integrazione. Nei locali della Mensa Caritas in via del Teatro sono stati somministrati i vaccini anti-Covid per 38 persone senza fissa dimora segnalate da Caritas e da altre associazioni.

Erano presenti la direttrice dell’Asur Elisabetta Esposto e il coordinatore d’ambito Roberto Drago. Un gesto molto importante, come sottolineano alla Caritas: «Non è forse questa la Comunità verso la quale ci sprona costantemente Papa Francesco? Fissare lo sguardo, amare e fare nuove tutte le cose; nessuno potrà mai salvarsi da solo».

Anche Elisabetta Esposto, direttrice di distretto Area Vasta 1, commenta la giornata: «Tante storie di disagio e di aiuto. Famiglie con bambini, persone ai margini, persone che stanno cercando di integrarsi, persone disperate, persone malate, persone perse nel loro mondo, persone di tutto il mondo. Una frase mi è rimasta impressa: “Dottoressa, può mettermi il cerotto perché ho solo questa maglia e se mi si sporca è un casino“. Abbiamo ricevuto tanti grazie di cuore e fa piacere, questo è indubbio. Io mi sentivo in colpa perché dovevano essere vaccinati per primi. Ma alla fine ce l’ho fatta e la prima dose è andata! Grazie al team itinerante del distretto di Pesaro, Elisa, Gerry e grazie alla Caritas che hanno fatto un gran lavoro di informazione e aggancio di queste persone sparse per il territorio, niente è scontato».