Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Scooter elettrici Civitanova Marche MENCHI
Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

La calza più lunga, il volo di 36 metri e il tartufo: lo spettacolo della Befana di Urbania

Il villaggio, i prodotti del territorio e la novità della vecchina in 3D. Ecco il programma della festa durantina

URBANIA – È la Befana più famosa d’Italia. A Urbania tre giorni all’insegna di dolci, spettacoli e tante attività.
La 26° Festa Nazionale della Befana, in programma dal 4 al 6 gennaio prevede infatti attività per bambini, ragazzi e saranno contenti anche genitori e adulti.
L’Ufficio Postale della Befana è già apparso nella Piazza centrale di Urbania, pronto ad accogliere le letterine dei piccoli ospiti che vorranno chiedere doni e dolciumi.

Sarà possibile visitare la casa dove la nonnina passa le sue giornate (eh sì, ha la residenza proprio lì!). Tra scope volanti e calderoni fumanti, sarà possibile vedere dove dorme e anche il suo salotto, dove legge le letterine con le richieste dei bambini di tutto il modndo.
Ci si immergerà in un contesto magico grazie alle migliaia le calze appese in ogni via e in ogni vicolo, dove ci saranno centinaia di befane che animeranno il passeggio. E per il 2023 il magico Villaggio della Befana, nel cuore del borgo, oltre all’Ufficio Postala e alla Casa della Befana, sorprenderà con la sua Boutique, la Pasticceria e golosi stand gastronomici che formeranno il Bistrot della Befana dove le Pro Loco della Provincia di Pesaro e Urbino, proporranno un viaggio nell’eno-alo-gastronomia del territorio, prelibatezze di cui la nonnina è ghiotta: dal Tartufo di Acqualagna, alla carne Marchigiana, dalle Pesche di Montelabbate, a vini e birre locali e l’immancabile Crostolo di Urbania, una ricetta della tradizione durantina da non lasciarsi sfuggire, delizioso con affettati, formaggi o verdure.

Suggestivo e imperdibile il volo della Befana più famoso d’Italia: dalla Torre Campanaria, in pieno centro, a cavallo della scopa volante planerà nel vuoto su grandi e piccini per poi distribuire doni e dolciumi. Un volo, da ben 36 metri di altezza, scenico e suggestivo che ogni anno regala uno spettacolo differente fatto di luci, musica ed effetti speciali.

Ogni giorno, il magico momento della Calza più lunga del Mondo cucita a mano, durante tutto l’anno dalla Befana in persona. A Urbania c’è anche la Sciarpa dell’amore, perché La Befana pensa a tutti e l’ha sferruzzata per fare in modo che porti un abbraccio e un po’ di calore a tutti i bambini del mondo, specialmente a quelli più sfortunati.

L’insegna della casa della befana

Ma ecco il programma: dalle 10 alle 19, nelle tre giornate, non mancheranno risate e magie, pupazzi, trampoli acrobatici e narrazioni… per spettacoli sempre coinvolgenti e sorprendenti!
Da magiche bolle di sapone a giocolieri, musica ed equilibrismi, viaggi tra reale e sogno fatti di sfrenata energia e tanto divertimento. Spettacoli di strada, trampolieri mozzafiato incanteranno grandi e piccini grazie a favolosi costumi di scena, fuoco, luci ed effetti pirotecnici. Lo sguardo si perderà nell’eleganza degli artisti a ritmo di musica. Monocicli di oltre due metri che sfrecceranno grazie alla maestria di abili giocolieri. Clown, dame bianche e personaggi fantastici che con grazia ed eleganza incanteranno con i loro costumi luminosi.
Tra le novità per il 2023 la Befana 3D, perchè nonostante è una vecchina, non si può dire che non sia al passo con i tempi! Nei 3 giorni di Festa sarà infatti possibile vivere una fantastica esperienza virtuale. Spazio anche agli amici pelosi e alle due ruote: in programma una Passeggiata a 4 zampe con la Befana per socializzare all’aria aperta e la Pedalata della Befana, per scoprire la città della nonnina più stravagante che c’è!

Il programma nel dettaglio è sul sito http://www.festadellabefana.com/
Una volta che sarete a Urbania, le cose da scoprire saranno tante: le variopinte e storiche ceramiche durantine protagoniste di innumerevoli mostre all’interno di Palazzo Ducale e del Museo Diocesano Leonardi, senza tralasciare la curiosa e suggestiva storia delle Mummie della Chiesa dei Morti.

Gradara d'Amare