Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Biagiotti (Lega): «Con le scuole superiori chiuse, lo screening è inutile»

Il consigliere: «L'adesione potrebbe essere molto bassa e non aiuterà nell'operazione sicurezza tanto declamata dal sindaco»

Un momento dello screening

PESARO – Operazione scuole sicure e secondo giro di screening, ma le scuole delle superiori sono chiuse. Il consigliere Lega Roberto Biagiotti critica l’operazione.

«Il sindaco non perde occasione di mettersi in mostra, ma sta mettendo in piedi un’operazione inutile. Le scuole superiori sono chiuse perché c’è una profilassi nazionale, il paese è piombato in una nuova ondata di contagi e la Regione Marche è tornata in zona arancione. Fare più tamponi in questa fase non avrebbe evitato la chiusura né restituirà una fotografia utile alla sicurezza degli studenti».

Il consigliere Lega Roberto Biagiotti


Per Biagiotti «il rischio è che l’adesione alle superiori sia molto bassa, dato che i test saranno di pomeriggio e, come detto, non c’è scuola. Inoltre i risultati avranno una funzione limitata, perchè se si tornerà in classe l’8 marzo non porteranno un ritorno in sicurezza. E se il periodo dovesse prolungarsi, saranno poco utili».

Lo screening sarà anche sulle scuole medie e contribuirà a tracciare eventuali casi.

«Mi sembra un’azione che non sposta nulla nel controllo e nel tracciamento. Inoltre non è facile da organizzare con il coinvolgimento del personale di Ail e Croce Rossa. A questo punto questi tamponi si dovevano utilizzare per un rientro sicuro la settimana successiva. Ma il sindaco non si confronta con nessuno e decide da solo, come sempre».