Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Bed & Breakfast uniti nella provincia di Pesaro Urbino: nasce un’associazione

“B&B Luoghi di Raffaello, Rossini e Vitruvio”, questo il nome del'associazione che si dedicherà alla crescita professionale e al supporto dei gestori delle strutture

L'incontro di presentazione dell'associazione

FANO – Presentata nella bottaia dell’Azienda Agricola Guerrieri l’associazione “B&B Luoghi di Raffaello, Rossini e Vitruvio” che raggruppa Bed and Breakfast della provincia di Pesaro Urbino.

Il Comitato direttivo è composto da Tommaso Bigotti, Francesco Fortuna (tesoriere), Alessandro Fracassetti, Elena Ginesi (segretaria), Brunella Pedinelli (promozione e sviluppo); presidente è il dott. Giuseppe Ginesi, professionista del settore che vanta una lunga, ampia e profonda esperienza nel campo della ricettività turistica.

Sono 291 i b&b di cui 272 attualmente attivi e 19 solo temporaneamente inattivi nella provincia a causa delle incertezze e timori causati dalla pandemia. Di questi, 69 si trovano nel Comune di Fano (24%), 45 nel Comune di Urbino (16%) e 29 nel Comune di Pesaro (10%) per un totale di 143, equivalenti al 50% circa dei B&B della provincia. I restanti 148 sono capillarmente distribuiti nel resto del territorio provinciale. Dal 26 settembre “B&B Luoghi di Raffaello, Rossini e Vitruvio” avrà anche un siåto ufficiale (www.bnbpesarourbino.it) con una sezione dedicata al viaggiatore-navigatore ed un’altra riservata ai Soci.

Costituitasi lo scorso 19 giugno, è probabilmente l’unica in Italia a riunire esclusivamente strutture ufficiali ed attive. L’associazione, si propone di dedicarsi alla crescita professionale e al supporto dei gestori di B&B. Promuovere la vita associativa, coltivare la cultura dell’ospitalità turistica familiare, fornire assistenza tecnico-gestionale, legislativa e fiscale, realizzare incontri pubblici e di settore in tema di ospitalità in B&B, rappresentare e tutelare i diritti dei soci presso enti pubblici e privati, vigilare sul rispetto delle norme da parte degli operatori del settore, promuovere il turismo in B&B, stipulare convenzioni con enti pubblici e privati, sviluppare la comunicazione sociale e il marketing turistico per via informatica.

Sono queste in sintesi le finalità previste nello statuto della neonata associazione insieme ad una che le racchiude tutte: contribuire con specifiche iniziative alla elevazione della qualità media dei B&B associati.    Mettere a disposizione dei viaggiatori una “casa lontano da casa” è un fenomeno che ha preso piede in Italia negli ultimi vent’anni.

Il presidente Ginesi dopo una carriera quarantennale in ambito turistico (gestioni di agenzie immobiliari, Tour Operator, Agenzie di Viaggi, Residences etc.) dal 2013 ‘si diletta’ a gestire un B&B a casa sua, mettendo finalmente in pratica la sua idea di come fare “qualità totale” in una struttura ricettiva, dalla scelta dei materassi, dei mobili, della biancheria alla realizzazione del sito, al booking-engine per le prenotazioni dirette, al channel-manager per gestire il calendario condiviso fra i vari canali di vendita.