Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Basket, la VL ci prova ma Sassari è più forte

Primi due quarti in perfetto equilibrio. Poi il Banco di Sardegna prende il largo. Il finale recita 99-74 per i sardi

Henri Drell, 16 punti

La Carpegna Prosciutto esce con un -25 dalla sfida contro il Banco di Sardegna Sassari ma per due quarti di gioco ha giocato alla pari contro la squadra allenata da coach Gianmarco Pozzecco. La VL, che si è presentata in Sardegna priva di due pedine fondamentali del suo scacchiere come il capitano Carlos Delfino (out per infortunio) e Matteo Tambone (Covid), è riuscita nel primo tempo a rispondere ad ogni attacco della formazione di casa grazie ad ottime percentuali al tiro. Quando nel secondo tempo le percentuali dei biancorossi hanno iniziato a calare i sardi hanno preso il largo fino al 99-74 finale.

In casa Carpegna Prosciutto ottimi segnali da parte di Henri Drell. Il classe 2000 gioca probabilmente la sua miglior partita da quando è a Pesaro finendo con 16 punti e 5 rimbalzi in 28 minuti di impiego. Doppia cifra in casa VL anche per Filloy (13 punti), Filipovity (13) e Gerald Robinson (10). Serata no invece per i due americani di punta della formazione biancorossa, con Tyler Cain che chiude con soli 3 punti a referto e con un Justin Robinson che, nonostante 14 assist, chiude con 5 punti e un pesante 2/15 dal campo. Per Sassari ottime prove di Burnell (17 punti), Bendzius (16) e Bilan (14).

“Posso solo fare i complimenti a Sassari che ha meritato la vittoria frutto di tanta energia e convinzione – commenta coach Jasmin Repesa – la giornata di oggi è stata il prosieguo della giornata di ieri in cui siamo stati in forse se partire per la Sardegna anche se non è accettabile giocare con poca energia e attenzione. Analizzeremo ciò che non è andato e inizieremo a pensare alla partita contro Cantù”.