Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Basket, per la VL Pesaro ultima partita a Brescia

La Carpegna Prosciutto chiude la stagione a Brescia. Repesa: «L’obiettivo è andare a giocare a nel miglior modo possibile e vincere»

Jasmin Repesa

PESARO – Ultima sfida di una stagione iniziata nel migliore dei modi e finita in calando in casa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro ma con l’obiettivo della salvezza raggiunto con una giornata d’anticipo. La VL domani sera (lunedì 10 maggio) chiude il campionato in trasferta sul campo della Germani Brescia, con palla a due fissata per le ore 20:45.

Dopo una settimana di pausa a causa dello slittamento dell’ultima giornata, la formazione biancorossa ha potuto allenarsi con continuità in vista di questo ultimo appuntamento dove in casa pesarese piacerebbe chiudere con una vittoria. Lo stesso coach della VL Jasmin Repesa ha parlato così alla vigilia della partita. «L’obiettivo è andare a giocare a Brescia nel miglior modo possibile e vincere. Questi lunghi periodi di pausa non aiutano dato che va impostato un lavoro diverso, come visto anche dopo le Final Eight di Coppa Italia. Affronteremo una squadra partita con ambizioni maggiori, ma ora dobbiamo pensare a giocare nel modo giusto con tanta attenzione e concentrazione per provare a vincere».

Repesa si è soffermato su come è stato vivere una stagione sportiva con una pandemia in atto. «Il Covid ha influenzato la stagione di tutti, noi abbiamo avuto tanti problemi come successo anche alle altre squadre, tra cui Cantù che è retrocessa sul campo e più recentemente Brindisi. Serve tempo per ripartire e non è facile. La nostra stagione per la prima parte è stata straordinaria, siamo andati sopra le aspettative e siamo stati competitivi contro grandi avversari come Milano e Virtus Bologna mentre la seconda metà di annata non mi può lasciare soddisfatto».

Sul suo futuro alla guida della squadra biancorossa coach Repesa ha risposto invece in maniera chiara e precisa. «Tutti sanno che io qui mi trovo benissimo e c’è una stima reciproca, incontro tanta gente tutti i giorni e scambio pareri con i tifosi. Ho 60 anni e voglio avere un progetto di crescita quotidiana e non solo annuale, essere affiancato da persone che hanno almeno la mia stessa voglia e determinazione, una ‘fame’ continua ed enorme per migliorarsi continuamente».