Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Basket, la VL Pesaro ci prova ma Milano è troppo forte

Pesaro conduce per lunghi tratti la gara dopo un primo quarto perfetto ma nel finale Milano porta a casa la vittoria

Ariel Filloy in azione

Nonostante le numerose assenze e la testa più indirizzata verso gara 3 di Eurolega piuttosto che sul campionato, l’Olimpia Milano passa anche alla Vitrifrigo Arena di Pesaro rimontando la Carpegna Prosciutto e portandosi a casa i 2 punti.

Nel finale, che recita 81-88 in favore dei lombardi, si può capire come sia stata una partita decisa nel finale dalla maggior forza e freddezza di chi è ad un passo dalla Final Four di Eurolega come la squadra allenata da Ettore Messina. La VL parte molto forte nel primo quarto e al termine dei primi dieci minuti di incontro è avanti addirittura per 31-14 lanciata dai canestri di Henri Drell. Da lì in poi la partita cambia e Milano inizia a sbloccarsi. Il secondo quarto recita un contro-parziale per l’Olimpia di 22-10 e all’intervallo la squadra di Repesa conduce solo per 5 lunghezze sul 41-36. Negli ultimi due quarti regna il perfetto equilibrio con Milano che nel finale di periodo mette la testa avanti sul 61-62. L’ultimo quarto prosegue sulla falsariga del terzo ma la formazione lombarda è più abile nel trovare i canestri decisivi e a vincere la partita.

In casa Carpegna Prosciutto, non bastano i 16 di punti di Henri Drell con 6/6 dal campo e i 20 punti di Justin Robinson. Doppia cifra anche per Filloy e Massenat autori rispettivamente di 12 e 10 punti. Notizia positiva il ritorno in campo di Cain dopo il problema fisico. Il pivot americano chiude con 9 punti e 9 rimbalzi in 30 minuti di impiego. In casa Armani Exchange il migliore in campo è Zach Leday. L’ala americana dell’Olimpia si dimostra uno dei più forti giocatori del campionato e chiude con 22 punti in 23 minuti di utilizzo.