Pesaro

Basket, VL Pesaro corsara a Verona. Conclusa l’11° giornata

La squadra di coach Jasmin Repesa trova il secondo successo consecutivo e vince in trasferta. Bologna torna prima in solitaria. Cade Milano

Valerio Mazzola, 14 punti

Una straordinaria Carpegna Prosciutto Basket Pesaro vince anche a Verona e si lancia ancora di più nella zona alta della classifica con ben sette vittorie nelle prime undici giornate di campionato. Nella vittoria per 94 a 90 in terra Veneta la VL gioca una partita solida ma con qualche alto e basso nel corso della gara. La bravura della squadra di coach Repesa è stata quella di non andare fuori giri dopo essere stati a +15 ad inizio secondo quarto ma essersi visti recuperare il vantaggio in pochi minuti da Verona.

Una partita bella e dal ritmo alto come lo dimostra il punteggio e le buone percentuali al tiro da parte di entrambe le squadre. La VL, priva come sempre di Matteo Tambone e con la rinuncia dell’ultima ora di Carlos Delfino causa influenza, trova in Riccardo Visconti il “man of the match” con l’ex giocatore di Brindisi autore di 16 punti con canestri fondamentali nell’ultimo quarto di gioco. Ottima prova anche da parte di Mazzola che dopo i 17 punti contro Varese di sette giorni fa oggi ne mette a referto 14 con 3/4 da tre punti. In casa Veronese non bastano i 20 punti e una grande partita disputata dal playmaker Alessandro Cappelletti ai quali vanno aggiunti i 20 di Anderson e i 17 di Holman.

La VL con questa vittoria sale così a quota 14 punti in campionato sempre con 4 punti di vantaggio dall’ottavo posto (ultima posizione valida per la qualificazione in Coppa Italia) quando mancano 4 giornate al termine del girone d’andata.

Nelle altre partite della giornata la sorpresa arriva da Trento dove la Dolomiti Energia batte l’Olimpia Milano per 77 a 75 salendo così al quarto posto in classifica con gli stessi punti della VL. Per Milano è la seconda sconfitta in campionato che questa volta arriva dopo il ritrovato successo in Eurolega.

Vince e ritrova la vetta solitaria la Virtus Bologna che dopo il ko casalingo con Scafati di sette giorni fa trova i due punti in casa di Brescia trionfando per 89 a 77.

Dimentica subito la sconfitta di Pesaro la Openjobmetis Varese che vince in casa contro Trieste per 104 a 99 e condanna la formazione Friulana all’ottava sconfitta in undici partite.

Vince Treviso e si toglie dall’ultimo posto in classifica la formazione Veneta che batte 75 a 68 Brindisi grazie ai 18 punti dell’ex di giornata Adrian Banks.

Serve un supplementare alla Reyer Venezia per vincere in casa di Reggio Emilia. 115 a 101 il finale con la squadra Veneta che domina all’overtime e trova i due punti. Prove gigantesche per il duo Spissu-Granger autori di 24 e 28 punti a testa. Nona sconfitta per Reggio Emilia che resta all’ultimo posto in solitaria con soli 4 punti.

Dopo la vittoria a sorpresa della passata settimana a Bologna cade sonoramente in casa la Givova Scafati che viene battuta da Tortona. La formazione piemontese sale a quota 16 punti al terzo posto in solitaria dietro solo a Bologna (20) e Milano (18).

Ti potrebbero interessare

Basket B2, Playoff: si comincia

Al via gara 1 dei quarti di finale playoff. Si parte il 5 maggio con il Matelica, il 7 con il Porto Recanati, e l’8 con Senigallia, Italservice e Bramante