Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Basket, la VL Pesaro resta in attesa. Prossimi giorni decisivi per il coach?

Banchi è sempre la scelta numero uno ma bisogna attendere anche le decisioni riguardanti l'apporto economico degli sponsor

Luca Banchi è la scelta numero uno della VL

Sarà ancora una settimana di transizione e attesa in casa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. Infatti non è ancora stata delineata la questione riguardante il futuro allenatore, ricordando come la prima scelta della società sia quella di confermare Luca Banchi alla guida della squadra biancorossa. Un futuro che passerà, soprattutto, anche dalle mani (e dalle tasche) del main sponsor della VL. In base infatti a quale sarà il contributo della famiglia Beretta, che sponsorizza la squadra pesarese con il marchio Carpegna Prosciutto, la società andrà a poi a delineare mano a mano gli obiettivi concreti per la costruzione della squadra che prenderà parte al prossimo campionato.

Le novità in casa VL nella prossima stagione prevederanno anche il ritorno, questa volta come sponsor (dopo essere stato parte negli anni addietro del Consorzio Pesaro Basket) di Lorenzo Pizza. Il patron dell’Italservice Pesaro Calcio a 5 infatti già a stagione in corso è stato fondamentale dopo che, per sua ammissione, il tesoretto per acquistare Mareks Mejeris è arrivato proprio dalle sue “tasche” e ha confermato come in questa nuova stagione rientrerà appunto in società prima come sponsor e poi chissà in futuro.

Intanto è notizia proprio di oggi nel panorama della pallacanestro che Meo Sacchetti non è più l’allenatore della Nazionale Italiana. La federazione e l’allenatore ex Sassari, Cremona e Fortitudo è quindi un nome caldo e papabile nel panorama degli allenatori e chissà che, in caso di una eventuale fumata nera con Banchi, la VL non possa pensare anche a Sacchetti come soluzione per l’affidamento della panchina.

Chiaro che in casa VL la scelta dell’allenatore resta il primo tassello per poi iniziare a parlare di eventuali conferme anche per quanto riguarda alcuni giocatori. La società vorrebbe confermare il nucleo italiano composto da Zanotti e Tambone che sono ormai da alcuni anni a Pesaro. Piace l’idea di una conferma di Davide Moretti ma il giovane play italiano è di proprietà di Milano e sarà da valutare un nuovo eventuale prestito come accaduto in questa stagione.