Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Basket, la VL verso Venezia. Ario Costa: «Senza pubblico situazione è seria»

Il presidente della squadra pesarese esprime la sua preoccupazione sulla questione della mancata presenza di spettatori nei palazzetti e sulle pesanti conseguenze economiche per molte società sportive

Ario Costa

Dopo due sconfitte consecutive contro Sassari e Cantù la Carpegna Prosciutto è chiamata al riscatto alla terza giornata di campionato, ma il prossimo avversario si chiama Reyer Venezia. La squadra di coach Walter De Raffaele è stata la vincitrice della passata Coppa Italia giocatasi proprio a Pesaro e ha iniziato la stagione con due successi contro Brindisi e Cremona.

Oltre al tema del basket giocato, una questione sempre molto calda è quella riguardante la presenza del pubblico all’interno degli impianti sportivi. In questa delicata situazione, il Presidente della VL Ario Costa ha sottolineato il suo pensiero ribadendo la sua preoccupazione in merito. «Cerco di essere ottimista, ma in uno scenario del genere diventa sempre più difficile arrivare in fondo. Senza pubblico, un club come il nostro perde almeno mezzo milione di euro, ovvero un terzo del budget investito che, quest’anno, è stato superiore al solito».

Sulla questione dei 200 spettatori Costa ha poi ribadito una cosa. «Parto da una premessa, ovvero che va fatto di tutto per preservare la salute. Lo sport indoor muove un volume di persone ridotto, 2.500 persone al massimo per i palasport più grandi, per cui è più facile garantire la sicurezza. Portare la capienza a 200 persone per noi rappresenta un problema grave di budget. Lo sport senza pubblico fatica ad attirare sponsor».