Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Basket, la Carpegna Prosciutto crolla contro il Brindisi

Nulla da fare per la Vuelle che anche contro Brindisi esce sconfitta davanti ai propri tifosi subendo oltre 100 punti. Ora pausa dedicata alle Final Eight

Leonardo Totè schiaccia a canestro

Ancora una domenica amara per i tifosi della Vuelle. Nella partita dell’ora di pranzo i biancorossi di coach Giancarlo Sacco crollano contro la Happy Casa Brindisi per 77-103. In casa pesarese la vittoria alla Vitrifrigo Arena manca da quasi un anno (Marzo 2019) ma la formazione di Vitucci è troppo forte per questa VL. Davvero troppo distanti le due squadre, per fisicità e talento e i miracoli, Fortitudo Bologna a parte, quest’anno davvero non avvengono in casa biancorossa.

Dopo il minuto di silenzio in ricordo di Kobe Bryant e l’ex Vuelle Robert Archibald, si comincia con gli ospiti che impongono subito la loro superiorità. Il problema principale per Giancarlo Sacco è la difesa, che imbarca acqua da tutte le parti. L’Happy Casa rimane stabilmente sui 10 punti di divario, grazie alle giocate di Banks e Martin. All’intervallo è 35-45 per i pugliesi.

Nel secondo tempo fa il suo rientro in campo Clint Chapman fermo per una distorsione alla caviglia da Novembre. Per Brindisi è il festival delle triple: al solito Banks si aggiungono anche Zanelli e Gaspardo: la Carpegna Prosciutto scivola a -19 (55-74). Il terzo quarto termina 63-78. L’Happy Casa allarga maggiormente il divario ad inizio di ultima frazione non trovando più opposizione sull’altro fronte. Il quarto periodo serve solo alle statistiche. Ancora oltre 100 punti subiti per la Carpegna Prosciutto, che si avvicina sempre più, verso la matematica retrocessione in A2. 77-103 il finale di gara.