Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, la assale in casa dopo due anni di proposte oscene: arrestato

La ragazza si è trovata il 60enne nell'abitazione. Dopo una colluttazione, è scappata e ha dato l'allarme ai carabinieri

PESARO – La puntava da tempo con proposte oscene, ma questa volta è entrato in casa per aggredirla. Arrestato.

Il fatto è accaduto lunedì mattina alle 7,30 a Montelabbate, in provincia di Pesaro. Una ragazza si stava preparando per andare al lavoro quando si è trovata davanti un uomo di 60 anni che ha tentato di assalirla. C’è stata una colluttazione, lei ha cercato di divincolarsi, finché è caduta a terra. Qui in qualche modo è riuscita a scappare in strada tra le urla.

Poi ha dato l’allarme alle forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno raccolto le testimonianze della giovane e di alcuni vicini di casa che hanno sentito il trambusto e assistito alle fasi finali della scena. Un fatto che ha destato molta preoccupazione e che ha portato alcuni residenti ad affacciarsi sulla via.

L’aggressore era un volto noto nel quartiere, così i militari si sono messi sulle sue tracce. Era stato descritto con una maglietta, che nel frattempo aveva cambiato per dissimulare quanto aveva appena fatto.
È stato arrestato. Si tratta di un 60enne del posto, disoccupato, percettore del reddito di cittadinanza. Da quanto è emerso, erano due anni che l’uomo aveva messo gli occhi su quella bella ragazza. Tanto che la seguiva, si faceva trovare davanti casa e la apostrofava con frasi pesanti. Tanto che lei aveva cambiato abitudini modificando alcuni orari per evitare di incontrarlo. Non era mai andato oltre, anche se tutto ciò era già pesantissimo.

I reati ipotizzati sono tentata violenza sessuale, atti persecutori, lesioni personali, violazione di domicilio. Nelle prossime ore l’udienza di convalida dell’arresto.

Exit mobile version