Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Acqualagna, si sporge troppo nel precipizio e cade: trovata senza vita dal figlio

La salma è stata recuperata dai Vigili del Fuoco. La notizia, anche a causa della sua drammatica dinamica, ha scosso molto la comunità locale

118

ACQUALAGNA – Si è sporta troppo nel precipizio ed è caduta. Un volo di circa 25 metri che non le ha lasciato scampo. Ha perso la vita così una 83enne del luogo. La tragedia si è consumata nella giornata del 16 aprile: la donna era uscita nel giardino quando ancora era buio per disfarsi della cenere della stufa; la sua proprietà si affaccia direttamente a un burrone sotto il quale scorre il fiume Candigliano.

La donna, forse anche a causa di un malore, avrebbe perso l’equilibrio precipitando di sotto. A dare l’allarme è stato il figlio, che non trovandola si è messo a cercarla nei dintorni di casa fino alla tragica scoperta: subito sono stati allertati i soccorsi; sul posto sono giunti gli uomini del 118, dei vigili del fuoco ed i carabinieri locali.

Purtroppo per l’anziana non c’è stato nulla da fare. La salma è stata recuperata e composta nell’obitorio di Cagli. La notizia, anche a causa della sua drammatica dinamica, ha scosso molto la comunità locale.