Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Non c’è pace in Valmusone, vandali e maltempo mettono a dura prova i residenti

Da Loreto a Osimo segnalati problemi simili. Nella "città dei senza testa" gli Amici della pista ciclabile di Campocavallo hanno scritto al sindaco per i danni dell'erosione

I controlli alla pista di Campocavallo di Osimo
I controlli alla pista di Campocavallo di Osimo

OSIMO e LORETO – I vandali sono tornati l’altro giorno, a danneggiare con ceri, foglie bruciate e sedie rotte la casa abbandonata di via Carducci Villa Musone di Loreto, come segnalato dal comitato di quartiere che non si dà ancora pace dopo i vari episodi di furti e danneggiamenti lamentati al sindaco per iscritto. Anche Osimo non è da meno, ignoti hanno divelto parte della staccionata della pista ciclabile di Campocavallo di Osimo, i cui volontari hanno lanciato un appello al sindaco, anche per quanto riguarda l’importante erosione sulla sponda del fiume.

L’appello

«In merito all’appello lanciato dal comitato Amici pista ciclabile Campocavallo sul rischio erosione delle sponde del fiume Musone a danno del tracciato ciclopedonale Girardengo, l’amministrazione comunale è sempre stata molto attenta alle situazioni inerenti il proprio asse fluviale. I contatti con la Regione, che è l’ente competente sulla manutenzione dei fiumi, sono costanti e proficui – dice il sindaco Simone Pugnaloni -. Grazie a questo negli ultimi due anni sono state investite risorse importanti sulla zona di Campocavallo, di Padiglione e anche del Fiumicello. Ora ci faremo portavoce delle preoccupazioni del comitato e segnaleremo alla Regione la necessità di un ulteriore sopralluogo nel tratto di fiume che costeggia via Settefinestre, dove l’erosione succeduta alle piogge invernali metterebbe a rischio la ciclopedonale. Chiederemo poi un’ulteriore pulizia dell’alveo per evitare l’effetto imbuto sotto al ponte, che provoca esondazioni in caso di forte maltempo».