Valmusone, al via il cicloraduno “La Liberazione” tra sport e memoria

Un evento davvero unico tra i comuni di Osimo, Filottrano, Jesi e Santa Maria Nuova, teatro delle dure battaglie nell'estate del 1944 per liberare Ancona. Il comitato organizzatore della Sportware: «Non solo una manifestazione sportiva ma un ricordo di un pezzo di storia del nostro territorio»

Cicloraduno
Cicloraduno

OSIMO – Il comitato organizzatore della Sportware si è riunito per un incontro operativo con associazioni e rappresentanti della Federciclismo Marche sullo stato di avanzamento dei lavori per l’organizzazione della terza edizione del “Cicloraduno – La Liberazione” in programma a Osimo domenica 14 luglio, per mettere in atto le linee guida della nuova edizione relative alla sicurezza e all’accoglienza dei partecipanti.

Un evento davvero unico lungo la valle del Musone tra i comuni di Osimo, Filottrano, Jesi e Santa Maria Nuova, teatro delle dure battaglie nell’estate del 1944 per liberare Ancona.

Quest’anno verrà proposto un unico percorso con diversi tratti di strade bianche, (proprio a rievocare le strade e il ciclismo degli anni Quaranta): 47 i chilometri per le bici da strada mentre 43 saranno quelli per le mountain bike (con un paio di tratti sterrati). Il tutto con la partecipazione dei rievocatori dell’Accademia di Oplologia e Militaria di Ancona, dell’associazione Filottrano 44 e della Galleria del figurino storico di Osimo che con divise militari e mezzi bellici d’epoca saranno coprotagonisti insieme agli atleti partecipanti alla prova ciclistica.

«Cresce l’attesa attorno a questa nuova edizione – afferma Luca Brachini in rappresentanza della Sportware -. Speriamo che questo interesse che non sia limitato al solo fatto sportivo ma diventi nel tempo un momento di aggregazione nel ricordo di un pezzo di storia del nostro territorio legato alla Seconda guerra mondiale. Sarà un’edizione “basic”, in continuità con le due precedenti, per poi preparare una grande edizione nel 2020 e farla diventare un punto fermo tra le ciclostoriche più importanti d’Italia». Per i primi 40 iscritti è prevista la maglia celebrativa dell’evento. Il costo dell’iscrizione è fissato a 10 euro entro il 12 luglio, con una finestra mattutina il giorno 14 luglio a 15 euro.