Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Vaccini e screening in Valmusone, crescono i contagi e aumentano gli sforzi per contrastare il covid

I contagi nella vallata del Musone sono sempre di più. In tanti però si sottopongono a screening e vaccinazione, anche i più piccoli. Ecco il punto

La tenda allestita per l'attesa delle vaccinazioni
La tenda allestita per l'attesa delle vaccinazioni

OSIMO – Non diminuiscono i numeri del Covid in Valmusone. Osimo a oggi ne conta 930 di positivi a fronte di mille e 47 in isolamento, Castelfidardo 382 positivi con in totale 408 persone in quarantena, Loreto 287 con Covid e 310 in quarantena e Filottrano 179 positivi e 217 in quarantena.

Le vaccinazioni vanno avanti a spron battuto per i residenti della Valmusone, anche per i bambini. Non mancano le criticità però. «Qualche settimana fa avevo lanciato un appello: un tendone dove riparare i bambini che aspettano la somministrazione del vaccino da noi pediatri di famiglia al freddo o quando piove. La Croce Rossa sollecitata dalla vicesindaco di Osimo Paola Andeoni l’ha raccolto e si è mossa in tempi rapidissimi – dice il pediatra Giuseppe Cicione -. Questo è il nostro Paese, questi sono i veri eroi. Grazie, dalle parole e dalle promesse ai fatti». La vicesindaco e assessore ai Servizi sociali Andreoni aggiunge: «Un grazie alla Croce Rossa comitato di Osimo per aver accolto il mio invito a provvedere con un tendono per aiutare i medici pediatri a svolgere il lavoro per la vaccinazione dei bambini. Grazie ancora al dottor Cicione e a tutti i medici pediatri per il lavoro e la grande determinazione che stanno mettendo a beneficio della giovane popolazione».

I prossimi appuntamenti

Torna il camper dell’Inrca a Sirolo, su richiesta dell’assessorato alla Sanità e Politiche sociali. Domani, 13 gennaio, dalle 15 alle 17.30 in piazza Brodolini i sanitari effettueranno i tamponi antigenici o molecolari per tutta la Riviera del Conero. Appuntamento poi al Palabaldinelli di Osimo per domenica 16 gennaio dalle 9 alle 15 per coloro che accusano ipotetici sintomi da Covid19 o che sono stati a diretto contatto con coloro che sono risultati positivi.

L’invito a partecipare a tutti gli studenti osimani e dei comuni della Valmusone. La vallata oltretutto è reduce da un lungo weekend di open day vaccinali. Per l’esattezza sono state 842 le dosi somministrate in totale a Loreto domenica 9 gennaio, circa 300 delle quali a cittadini residenti di Loreto. Un risultato importante, che arriva alla fine di una giornata difficile per la città mariana. L’ampliamento della platea ha comportato una crescita esponenziale del numero delle persone che si sono presentate al centro per vaccinarsi e provocato un’ulteriore onda d’urto tanto che il sindaco Moreno Pieroni ha rincarato la dose.

«Ci saremmo aspettati un consequenziale incremento anche del personale medico e sanitario impiegato, oltre che dei volontari e delle forze dell’ordine e che arrivassero dei rinforzi – commenta il primo cittadino – invece ci siamo trovati a dover gestire una situazione estremamente complessa con le sole nostre forze. Tutti i coinvolti hanno fatto un lavoro straordinario, grazie anche al coordinamento dell’assessore alla Sanità, Nazzareno Pighetti, permettendoci di superare una giornata che ha avuto difficoltà accentuate dal maltempo».