“Tappa e vinci”, domani la festa con gli alunni

Appuntamento al parco VerdEnergia di Campocavallo con le premiazioni, il Mago Pierre e gli animatori della Croce Rossa di Osimo. Il concorso promosso da Astea è rivolto alle scuole per sensibilizzare le nuove generazioni al riuso degli oggetti

Centro del Riuso-Astea
Centro del Riuso-Astea

OSIMO – Oltre mille scolari di materne e nidi di Osimo coinvolti e 2.684 kg di tappi raccolti. Questo i numeri della sesta edizione di “Tappa e vinci”, il concorso promosso da Astea e rivolto alle scuole per incoraggiare le nuove generazioni al riuso degli oggetti. «Partito come un gioco per sensibilizzare gli alunni fin da piccolini al riuso, questo concorso – dice il direttore generale di Astea Massimiliano Belli Riderelli– sta diventando un appuntamento tradizionale per i nido e le materne di Osimo. Sono tanti i bambini che durante l’anno scolastico hanno riciclato i tappi, che Astea remunererà alle scuole tramite materiale didattico e buoni spesa per le prime tre in graduatoria in base alla media di tappi raccolti per ogni bambino e che ora finiranno nel ciclo della differenziata».

Domani festa finale al parco VerdEnergia di Campocavallo con le premiazioni, il Mago Pierre e gli animatori della Croce Rossa di Osimo. All’evento potranno partecipare anche i genitori. I tre plessi che nel corso dell’anno scolastico 2017/2018 hanno raccolto più tappi in rapporto al numero di bimbi iscritti riceveranno dei ricchi buoni spesa offerti da Astea per l’acquisto di materiale didattico. Ma anche le altre 15 scuole fuori dal simbolico podio avranno un regalo da parte della multiutility, sempre sotto forma di materiale didattico utile a maestre e alunni.

Nel corso dell’anno considerando le 18 scuole coinvolte nel concorso sulle 19 contattate, sono stati ben 1.109 gli alunni che hanno contribuito mettendo da parte i tappi di bottiglia. Ovviamente i plessi con maggior iscritti sono riusciti a differenziarne più chilogrammi ma nei riconoscimenti Astea prende in considerazione la quantità pro capite dei tappi raccolti dagli alunni di ogni scuola. Le tre scuole prime classificate insieme hanno raccolto quasi 900 chilogrammi di tappi, mentre in totale, tra i 18 plessi che hanno aderito al concorso, ne sono stati differenziati ben 2.684,80 kg.