Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Gli appuntamenti del weekend

Nel calcio campionati fermi dall'Eccellenza ai Giovanissimi, l'attenzione su volley e pallanuoto: un promemoria dei prossimi match per tutti gli sportivi della Val Musone

La Lardini Filottrano

OSIMO-Sarà un week-end a due facce quello che attende gli sportivi della val Musone. Se infatti gli appassionati di volley potranno scegliere tra le schiacciate della Lardini Filottrano e quelle de La Nef Osimo, lo stesso non si può dire per gli amanti del calcio. Questi ultimi dovranno osservare un “turno di riposo”, accontentandosi dell’importantissimo derby salvezza tra Recanatese e Castelfidardo in serie D.

La Lega calcio ha difatti disposto la sospensione di tutti i campionati dilettantistici e quindi oggi e domani niente partite dall’Eccellenza sino ai Giovanissimi.

I riflettori, quindi, saranno puntati principalmente sul Palabaldinelli di Osimo dove le ragazze terribili della Lardini andranno in cerca della quindicesima vittoria consecutiva, consolidando il primato in classifica.

Le filottranesi se la dovranno vedere con l’Omia Cisterna (inizio domenica alle 17) in una partita difficile e per nulla scontata considerato anche l’esiguo tempo di recupero dopo le fatiche di Coppa Italia. In casa rosa nero è il direttore sportivo Mauro Carloni a riassumere sensazioni e temi della sfida contro la squadra laziale

«Dopo la travagliata trasferta di Palmi e una settimana in cui ci siamo allenati poco affrontiamo una partita con molte insidie, dettate anche dal fatto che Cisterna non sta facendo affatto male e nel corso del girone di andata ha trovato un equilibrio di squadra che la rende una formazione differente rispetto a quella affrontata in avvio di torneo. E’ una partita da prendere con le molle, come tutte in questo campionato, in cui di scontato non c’è davvero nulla».

Poche ore prima a calcare i taraflex osimani saranno i ragazzi della La Nef. Gli uomini di Masciarellli sono chiamati ad un pronto riscatto dopo la pesante sconfitta di sabato scorso a Macerata contro Montalbano. La classifica inizia infatti a farsi pesante e solo un successo contro i romagnoli della Rovelli Morciano potrebbe rilanciare le ambizioni di salvezza dei locali.

La Nef Osimo

Uscendo dai palazzetti per approdare negli stadi, il programma, come anticipato, offre soltanto una grande emozione: al Tubaldi di Recanati va in scena infatti il derby tra Recanatese e Castelfidardo.

Quella di domani sarà una sfida da ultima spiaggia per le due formazioni malinconicamente agli ultimi due posti della classifica di serie D. Entrambe sono reduci da pesanti sconfitte e c’è da scommettere che non si risparmieranno per cercare di strappare i tre punti in palio ed alimentare le ultime speranze di salvezza. I fidardensi non sottovalutano l’impegno ma sono anzi convinti che la sfida con i leopardiani sarà ancora più complicata di quella della scorsa domenica contro la Fermana. Per questo il tecnico Cappellacci potrebbe riproporre il 4-4-2 visto una settimana fa al Mancini. C’è poi da sfatare anche un tabù: il Castelfidardo, infatti, nei sei precedenti contro la Recanatese non è mai riuscito a spuntarla e vorrebbe provare ad invertire la tendenza.

Team Osimo Pallanuoto

Atro appuntamento da non perdere sarà anche il debutto della Pallanuoto Osimo in serie B nazionale contro il Como. Fischio d’inizio alle 17:45 alla piscina del passetto di Ancona per l’avvio di una stagione entusiasmante che vedrà i ragazzi di Cappelloni impegnati in grandi piazze del Nord Italia come Milano Bergamo e Padova, alla ricerca dei risultati per centrare la salvezza