Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Sport e integrazione, a Osimo un progetto con la Pallamano Camerano

La scuola "Bruno da Osimo" si fa promotrice del progetto per giovanissimi provenienti da famiglie in condizioni di disagio economico

Esultanza Pall Camerano
La Pallamano Camerano continua a volare in classifica

OSIMO – Si chiama “Sport e integrazione” ed è il nuovo progetto nato dall’associazione Pallamano Camerano per la promozione delle politiche di integrazione attraverso lo sport per la scuola “Bruno da Osimo”. È un progetto nato per favorire l’accesso alla pratica sportiva per bambini e giovanissimi provenienti da famiglie in condizioni di disagio economico, con particolare attenzione ai ragazzi con background migratorio, per promuovere l’integrazione attraverso lo sport tra ragazzi provenienti da diverse culture, aumentare le occasioni di praticare attività motoria per incoraggiare l’attività fisica in modo sicuro e divertente e combattere la sedentarietà che ha colpito inevitabilmente tanti ragazzi dopo il Covid. Il progetto pomeridiano sarà sviluppato in maniera gratuita nella palestra dell’istituto Corridoni Campana con un impegno settimanale di due giorni.

«Attraverso questo progetto vogliamo contribuire ad evitare atteggiamenti negativi come il prevaricare o il volersi imporre (non solo con la violenza fisica ma anche verbale) con l’obiettivo ultimo di uno sviluppo positivo della personalità dei ragazzi», dicono i ragazzi della Pallamano. Un’occasione importante per conoscere e far conoscere i valori dello sport che siano utili a livello fisico ma anche in tutte le altre sfere della vita sociale. L’interruzione della pratica sportiva e dell’attività fisica hanno giocato un ruolo importante nella fase più acuta di emergenza sanitaria e sicuramente la ripresa avrà un ruolo decisivo nel periodo post-pandemia.