Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Castelfidardo alla prova del derby: la Recanatese è ancora un tabù

Domani al Mancini di Castelfidardo va in scena la stracittadina della Val Musone. I fidardensi non hanno mai vinto contro i "cugini" della Recanatese in 4 campionati di serie D. Assenti per infortunio Severini e Pera. Fischio d'inizio alle ore 14.30.

L'esultanza di Mattia Giovagnoli, al rientro dopo la squalifica.

CASTELFIDARDO – La partita più difficile che capita forse nel momento peggiore. Il Castelfidardo affronta domani in casa la Recanatese di mister Alessandrini, autentica corazzata del girone, terza in classifica e capace due domeniche fa di espugnare il Manuzzi del marziano Cesena. Gli uomini di mister Vagnoni invece si presentano all’appuntamento col morale a terra dopo la sconfitta di sabato scorso nel derby di Jesi, che ha allontanato la zona play-out e relegato i biancoverdi all’ultimo posto in classifica. Sulla carta non ci sarebbe storia, tanto è grande il divario tecnico tra le due formazioni, ma i derby spesso fanno storia a sé e annullano le distanze.

NUMERI – I tifosi fidardensi non lo dicono ma in fondo sperano nel miracolo. Ed è proprio quello che servirebbe vedendo i numeri del  Castelfidardo, che ha la peggior difesa del girone con 24 gol subiti e non vince da ben 22 partite (ultimo successo contro il L’Aquila datato 28 febbraio, 1-0 con gol di Calabrese). La Recanatese invece viene da 9 gare senza sconfitte, di cui le ultime 4 senza subire gol, e non ha caso ha la miglior difesa del girone insieme al Cesena con soli 5 gol incassati.

ASSENZE – Ci saranno defezioni importanti su entrambi i fronti. I biancoverdi devono fare a meno di Severini, ma rientrerà Giovagnoli dopo la squalifica e forse Lignani assente per infortunio a Jesi, i giallorossi invece saranno ancora privi del bomber Pera, che ne avrà ancora per un paio di settimane.

PRECEDENTI – Le due squadre si sono affrontate otto volte in serie D. La Recanatese si conferma la bestia nera dei biancoverdi, che non hanno mai battuto i cugini della Val Musone in questa categoria: 4 sconfitte e altrettanti pareggi. Un tabù prima o poi da sfatare.

Mancherà forse il pubblico delle grandi occasioni, visto che i gioca di mercoledì, ma non dovrebbero mancare comunque le emozioni in campo. Arbitrerà l’incontro il signor Fabrizio Pacella della sezione di Roma, coadiuvato dagli assistenti Mirko Librale e Alessandro Rastelli. Fischio d’inizio alle ore 14.30 allo stadio Galileo Mancini di Castelfidardo.