Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, sottoscritta la raccolta firme per il Liceo sportivo al “Corridoni Campana”

Nel settembre scorso la Provincia di Ancona non aveva accolto la richiesta del Consiglio di istituto osimano perché lo stesso indirizzo era stato assegnato ai licei di Jesi e Falconara

Corridoni Campana
Corridoni Campana

OSIMO – È al rush finale a Osimo la sottoscrizione promossa dal comitato di genitori e docenti per attivare anche in città l’indirizzo di studi presente nei licei di Jesi e Falconara. «Venerdì 14 gennaio consegneremo le firme raccolte per chiedere l’istituzione di un Liceo sportivo al “Corridoni Campana” di Osimo. Se qualcuno avesse ancora dei moduli e volesse consegnarceli può portarli nei vari negozi che ci hanno aiutato con la raccolta o contattarci al 3489001543 o al 3282769187», dicono i promotori.

Nel settembre scorso la Provincia di Ancona non aveva accolto la richiesta del Consiglio di istituto del Corridoni Campana perché lo stesso indirizzo era stato assegnato ai licei delle altre due città, troppo distanti però da raggiungere per gli studenti osimani. La decisione ultima spetterà all’Ufficio scolastico regionale e alla Regione Marche che dovrà approvare la programmazione della rete scolastica 2022-2023. L’anno scorso invece è stato ufficializzato l’avvio del nuovo indirizzo Liceo delle Scienze umane sempre al Corridoni, un obiettivo che ha richiesto un lungo iter per l’approvazione dell’indirizzo prima presso la Provincia di Ancona e poi alla Regione e all’Ufficio Scolastico regionale. La città e i comuni limitrofi hanno saputo apprezzare fin da subito la novità, visto l’importante numero di iscritti che ha permesso fin dal primo anno la formazione di tre sezioni.

Il finanziamento per la scuola di Offagna

La vicina Offagna invece ha ottenuto un finanziamento di 995mila euro per la messa in sicurezza sismica e l’efficientamento energetico del plesso scolastico che ospita la scuola primaria e secondaria. La parte dell’edificio oggetto degli interventi più rilevanti è quella più vecchia che dovrà essere interdetta all’utilizzo scolastico per consentire gli interventi. Il sindaco Ezio Capitani, assieme al dirigente scolastico, ha studiato un piano per consentire lo svolgimento delle lezioni anche nell’anno scolastico 2022-23. La scuola primaria resterà nella porzione di più recente costruzione nell’attuale immobile, la secondaria sarà invece trasferita in un altro locale del centro per cui è appena uscito l’avviso pubblico.

© riproduzione riservata