Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, scuole anticontagio: arriva il sì ai progetti

Le schede approvate servono per l’adattamento funzionale delle aule e degli altri spazi alle norme per contrastare l’emergenza sanitaria. 160mila euro sono stati assegnati al municipio in base ai numeri della popolazione scolastica

OSIMO – 25 plessi scolastici per tre istituti comprensivi sono quelli cui Osimo deve assicurarsi che siano idonei prima dell’inizio dell’anno scolastico. Sono state approvate le schede progetto dei lavori di manutenzione straordinaria per l’adattamento funzionale delle aule e degli altri spazi per l’emergenza sanitaria. 160mila euro sono stati assegnati al municipio in base ai numeri della popolazione scolastica per le scuole.

Per l’istituto “Caio Giulio Cesare” il progetto ammonta a 91mila e 700 euro, per la “Bruno da Osimo” a 73mila e 300 euro e per la “Fratelli Trillini” a 23mila e 640.

«In vari edifici dei tre istituti abbiamo visto che a seguito di interventi di edilizia leggera (abbattimento muri divisori e cartongessi ad esempio, senza modificare la struttura portante) sarà possibile permettere l’avvio dell’anno scolastico mantenendo tutti i ragazzi all’interno dell’edificio – dice l’assessore alla Pubblica istruzione Alex Andreoli -. In altri, non molti per fortuna, stiamo cercando di reperire alcune aule idonee in locali adiacenti o collegati a quelli dei plessi». Sono in corso poi i lavori straordinari all’infanzia di Padiglione per 57mila euro, che riguardano interventi di manutenzione sulle pareti esterne per il recupero dell’intonaco ammalorato e il rifacimento della tinteggiatura esterna, la realizzazione di una nuova rampa di accesso per l’abbattimento delle barriere architettoniche, di un accesso alle aule e della messa in sicurezza della copertura piana per lo svolgimento delle operazioni di manutenzione.

L’istituto d’istruzione superiore “Corridoni Campana” intanto ha comunicato l’attivazione dell’indirizzo di studio “Liceo delle Scienze umane” con opzione economico-sociale in conformità con il dpr 15 marzo 2010 n. 89, che fornisce allo studente competenze particolarmente avanzate negli studi afferenti alle scienze giuridiche, economiche e sociali, e l’indirizzo Istituto Tecnico (settore economico) con indirizzo Turismo, ex art. 3 del dpr 15 marzo 2010, n. 88, che interviene a sostegno delle imprese del settore turistico, valorizzando il patrimonio culturale nazionale e locale. Il comprensivo “Fratelli Trillini” invece ha chiesto al Comune di attivare due distinti codici meccanografici della scuola secondaria di primo grado “Giacomo Leopardi” per i due plessi di “Borgo San Giacomo” e di Passatempo, funzionanti dall’anno scolastico 2004/2005, ma distanti tra loro oltre dieci chilometri.