Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Scontro tra Comune e istituto Campana di Osimo, Ginnetti: «Serve unità»

Lo domanderà il capogruppo di Progetto Osimo Futura Achille Ginnetti, che ha presentato un’interrogazione per avere chiarezza sui rapporti tra i due enti

Il cortile di palazzo Campana a Osimo

OSIMO – Sarà chiesto al sindaco di promuovere un dibattito pubblico coinvolgendo le realtà culturali, scolastiche, sociali, sia comunali che sovracomunali, per definire la destinazione degli spazi di oltre duemila metri quadrati che l’istituto Campana potrebbe mettere a disposizione della collettività, magari per la nuova biblioteca. Lo domanderà il capogruppo di Progetto Osimo Futura Achille Ginnetti che ha presentato un’interrogazione per avere chiarezza sui rapporti tra i due enti. E’ infatti ancora difficile il rapporto tra Comune e Campana. «Da sempre centro di formazione e promozione culturale di alto profilo, il Campana rappresenta una risorsa preziosa per la nostra comunità – spiega Ginnetti -. Data la sua importanza e in virtù del ruolo fondamentale che il Comune di Osimo ha sempre svolto nella vita dell’Istituto (tra le altre cose il Consiglio comunale nomina tre dei cinque membri del cda), riteniamo opportuno che i rapporti tra i due Enti vengano rafforzati al fine di mettere in campo anche iniziative culturali congiunte che coinvolgano la cittadinanza».

La richiesta in Consiglio

Il consigliere chiederà al sindaco Pugnaloni di indire un Consiglio comunale dedicato all’Istituto Campana con la partecipazione dei membri del cda, del dirigente scolastico regionale e del presidente del Consiglio regionale e poi se ritiene opportuno che il Comune torni a far parte del Consorzio per l’alta formazione e lo Sviluppo della ricerca scientifica in diritto amministrativo.