Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Riviera, task force di controlli contro gli abusivi: multati in cinque

Tutta la mercanzia rinvenuta, costituita da quattromila e 135 pezzi del valore di circa ottomila euro, è stata sequestrata e depositata nei magazzini del Comune di Numana

La mercanzia sequestrata
La mercanzia sequestrata

NUMANA – Task force di controlli ieri, 26 agosto, da parte della Compagnia dei Carabinieri di Osimo, nell’ambito di un servizio dedicato alla lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale lungo tutto il litorale del Conero. Un controllo straordinario, con l’impiego complessivo di 12 militari e cinque autoradio, che ha fatto scattare diverse sanzioni per vendita in forma ambulante senza l’autorizzazione.

Multato un bengalese di 24 anni, residente a Porto Recanati con regolare permesso di soggiorno, sorpreso sul tratto litoraneo di Marcelli a vendere accessori vari per capelli e braccialetti. Il giovane è stato denunciato anche per resistenza a pubblico ufficiale perché durante il controllo ha scaraventato addosso ai militari un espositore in legno per poi fuggire verso il centro abitato. E’ stato bloccato a poca distanza.

Sanzionati poi un senegalese 41enne, residente nella provincia di Macerata con regolare permesso di soggiorno, sorpreso a vendere nei pressi del porto turistico di Numana cappelli e bandane, altri due cittadini bengalesi (regolari), rispettivamente di 42 e 65 anni residenti ad Ancona, sottoposti a controllo sulle spiagge libere tra Marcelli e Numana intenti alla vendita di teli mare ed ombrelloni, e un altro bengalese, 42 anni, sorpreso in via Litoranea a vendere borse da donna.

Al porto, nascosta sotto le barche poste in rimessaggio, è stata rinvenuta altra merce, quasi sicuramente accantonata da altri venditori ambulanti privi di autorizzazione.

Tutta la mercanzia rinvenuta, costituita da quattromila e 135 pezzi del valore di circa ottomila euro, è stata sequestrata amministrativamente e depositata nei magazzini del Comune di Numana.