Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Differenziata, Castelfidardo raggiunge l’81,02%

Grande risultato conseguito nel 2018 in termini ambientali per la città che, a coronamento della performance realizzata, ha già ricevuto l’invito a Roma per partecipare a giugno all’evento “Comuni ricicloni 2019”

I bidoni per la raccolta differenziata dei rifiuti
I bidoni per la raccolta differenziata dei rifiuti

CASTELFIDARDO – Grande risultato conseguito nel 2018 in termini ambientali per Castelfidardo che ha raggiunto la quota di 81,02 punti percentuali nella raccolta differenziata. Analizzando i dati comunicati dall’Ata, si registra un miglioramento progressivo nella sfida per l’ottimizzazione della differenziazione dei rifiuti urbani. Rispetto al 2017 infatti la frazione indifferenziata è diminuita dell’11,89% sul totale dei rifiuti prodotti con un incremento della raccolta differenziata, specialmente di carta e cartone (+ 4,46%) e di rifiuti ingombranti (+ 27,51%).

Non mancano situazioni in cui sono state accertate situazioni di abusivismo, abbandono e mancata differenziazione: in questi casi sono state emesse sanzioni a carico dei trasgressori, come previsto dal regolamento comunale. A coronamento della performance realizzata, Castelfidardo ha già ricevuto l’invito a Roma per partecipare a giugno all’evento “Comuni ricicloni 2019”.

«I numeri indicano inevitabilmente che, sul territorio, la collaborazione con Ata e Rieco sta dando ottimi frutti: siamo presenti con la comunicazione, il supporto e la soluzione di tutte le problematiche inerenti alla differenziazione e alla raccolta ma va ovviamente evidenziato, soprattutto, come i cittadini abbiano compreso l’importanza di comportamenti ecologici anche nel bidone di casa, evitando l’aumento delle tariffe e dell’ecotassa per il conferimento in discarica dell’indifferenziata – dice l’assessore all’Ambiente Romina Calvani -. È doveroso ringraziarli per la cura del proprio paese. Dobbiamo essere orgogliosi dei risultati e soprattutto della sensibilità dimostrata nei confronti dell’ambiente e abbiamo anche ampi spazi di miglioramento. Il 2019 ci porterà grandi soddisfazioni».