Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Recanatese-Castelfidardo: uno scoppiettante 2-2

Castello in vantaggio, giallorossi ribaltano il risultato ma allo scadere la doccia gelata del pareggio. Recanatese e Castelfidardo, derby entusiasmante e ricco di emozioni

RECANATI – Con i campionati di Eccellenza e Promozione sospesi dalla lega ci ha pensato il derby tra Recanatese e Castelfidardo a catalizzare l’attenzione degli appassionati di calcio. Al “Tubaldi” è andata in scena una gara entusiasmante e ricca di emozioni che non ha tradito le aspettative della vigilia. A gioire è il Castelfidardo che pareggia nel finale e rende inutile la doppietta di Degano su punizione, lasciando i leopardiani sul fondo della classifica.

Inizio scoppiettante con occasioni da una parte e dall’altra: prima è Garcia a provarci ma il suo diagonale sia alza troppo, a seguire replica Sassano senza troppa fortuna. Il Castelfidardo spinge e il goal non tarda ad arrivare. All’8° Sassano approfitta di un lancio lungo dalle retrovie di Silletti, destro al volo e per il portiere avversario non c’è niente da fare. 0-1. Sul capovolgimento di fronte è la Recanatese a rendersi pericolosa con Fioretti ma il tiro è centrale. I padroni di casa aumentano il ritmo e al 23° passano su punizione dalla distanza: sul pallone si porta l’esperto Degano che dai trenta metri lascia partire una staffilata imparabile per Molinaro.1-1.

Passano sei minuti e il copione si ripete: ancora una punizione per i giallorossi e di nuovo Degano che azzecca l’angolo buono alla sinistra del portiere, in netto ritardo: 2-1 e rimonta completata. I ragazzi di Soda non si accontentano e sfiorano il tris in più di un’occasione prima della fine del primo tempo.

Al ritorno in campo la musica non cambia: Recanatese attenta e concentrata, Castelfidardo che cerca di rispondere senza scoprirsi troppo. La partita è vivace con rapidi capovolgimenti di fronte. Su uno di questi è Gabrielli ad avere la palla buona ma a porta sguarnita spedisce sopra la traversa. Gli ospiti sembrano ormai rassegnati ma a quattro minuti dal novantesimo gli sforzi sono ripagati: traversone in area di Sassano, Azzolini esce a vuoto e per Soragna è un gioco da ragazzi insaccare di testa per il 2-2 che chiude la partita.

Grande rammarico per il tecnico della Recanatese Antonio Soda che sottolinea la mancanza di tranqullità dei suoi ragazzi: «Sul 2-1 abbiamo avuto la possibilità di chiudere la partita ma non abbiamo avuto la lucidità giusta per farlo. Ci siamo creati le nostre occasioni e per questo non posso imputare niente ai ragazzi che hanno fatto un’ottima partita. Purtroppo l’ultimo posto in classifica ci toglie serenità giocandoci brutti scherzi».

Soddisfazione in casa Castelfidardo per il punto conquistato in extremis: «Penso che alla fine il risultato sia equo» ammette il tecnico Cappellacci. «Con il secondo tempo disputato -prosegue- non abbiamo rubato nulla, nessuna delle due squadre meritava di vincerla». Un accenno, infine, anche al bilancio del tecnico sulla panchina dei biancoverdi: «Sono qui soltanto da quattro partite e fino ad ora il bilancio è negativo. Serve di più».

RECANATESE:Azzolini, Tomassetti, Mordini, Garcia, Patrizi, Dominici, Gabrielli, Lauria, Fioretti(32’st Sabatucci), Degano, Sartori. Allenatore: Soda

CASTELFIDARDO:Molinaro, Silvestri, Bordi, Marconi(25’st Soragna), Filipponi, Silletti, Sassano, Pigini, Galli, Berardi(8’st Lodi), Montagnoli(39’st Albanesi). Allenatore: Cappellacci

ARBITRO ED ASSISTENTI: Monaco (Termoli); Dell’Olio (Molfetta), Centrone (Molfetta)

MARCATORI: 8′ Sassano, 23’Degano, 30′ Degano, 41’st Soragna

AMMONIZIONI: Garcia, Gabrielli, Lodi, Sassan o

CORNER:5-5

MINUTI DI RECUPERO:1’p.t.+4’s.