Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Recanatese-Castelfidardo, domani il derby della Val Musone

I biancoverdi non hanno mai battuto i cugini giallorossi nelle ultime 4 stagioni in serie D. Mister Vagnoni recupera Trillini e Borgese a centrocampo. Fischio d'inizio alle 14.30 allo stadio Tubaldi di Recanati, con almeno 300 tifosi in arrivo da Castelfidardo

Il derby di andata, terminato con il risultato di 1-1
Il derby di andata, terminato con il risultato di 1-1

CASTELFIDARDO – Sale la febbre da derby in città. Domani alle ore 14.30 allo stadio Tubaldi di Recanati va in scena la stracittadina della Val Musone tra Castelfidardo e Recanatese, che mette in palio punti pesanti: i biancoverdi quarti in classifica a pari merito con la Vastese vogliono rimanere agganciati al treno play-off, i giallorossi dopo la convincente vittoria di Campobasso cercano conferme per uscire dalla zona play-out.
Si affrontano due squadre in ottima salute. La formazione biancoverde è ancora imbattuta dopo 9 partite nel girone di ritorno (6 vittorie e 3 pareggi) e ha ritrovato solidità in difesa soprattutto fuori casa, dove non ha subito gol nelle ultime 4 trasferte. Torneranno a disposizione di mister Vagnoni i centrocampisti Borgese e Trillini, entrambi assenti nell’ultima partita contro l’Avezzano.

La Recanatese invece viene da quattro risultati utili consecutivi, 1 pareggio e 3 vittorie, le ultime due ottenute a suon di gol in trasferta contro avversarie quotate come Campobasso (1-4) e Francavilla (0-3). Occhi puntati sul bomber giallorosso Manuel Pera, in grado di fare la differenza con i suoi 13 gol segnati in 11 partite. La squadra allenata da mister Alessandrini è andata sempre a segno nelle ultime 5 gare e nel girone di ritorno si è sbloccata in attacco realizzando 22 gol in 9 partite, dopo averne fatti appena 7 in 17 gare nel girone di andata. Una metamorfosi coincisa con una ingente campagna acquisti fatta a dicembre che ha completamente cambiato il volto della squadra.

I tifosi biancoverdi al Tubaldi di Recanati

La Recanatese è la bestia nera dei fidardensi, che non hanno mai battuto i cugini giallorossi nelle ultime 4 stagioni in serie D. Sette i precedenti tra le due squadre nel campionato nazionale dilettanti, con un bilancio di 3 vittorie per la Recanatese e 4 pareggi, l’ultimo dei quali ottenuto nel match di andata del Galileo Mancini con il risultato di 1-1. Una partita più difficile del previsto per la squadra di Vagnoni, che in inferiorità numerica e sotto di un gol, riuscì poi ad acciuffare il pareggio al 92’ con Giovagnoli. Ma la Recanatese che scenderà in campo domani sarà una squadra completamente diversa rispetto a quella affrontata nel match di andata.
Atteso il pubblico delle grandi occasioni al Tubaldi di Recanati, con almeno 300 tifosi in partenza da Castelfidardo per spingere i biancoverdi e sfatare il tabù Recanatese.
Arbitra l’incontro il signor Adolfo Baratta di Rossano coadiuvato dagli assistenti Stefano Camillo di Salerno e Michele D’Ambrosio di Torre Annunziata.