Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Primo giorno di scuola a Osimo, il bilancio di investimenti e servizi

Numerosi gli interventi fatti alle strutture scolastiche, ultimi la risistemazione del giardino esterno delle scuole primaria e secondaria di Osimo Stazione, la riorganizzazione di due aule al Borgo e di un'aula a piazzale Bellini

I lavori alla scuola Fornace Fagioli di Osimo
I lavori alla scuola Fornace Fagioli di Osimo

OSIMO – Gli studenti osimani sono tornati oggi, 15 settembre, sui banchi di scuola. Numerosi gli interventi fatti alle strutture scolastiche, ultimi la risistemazione del giardino esterno delle scuole primaria e secondaria di Osimo Stazione, la riorganizzazione di due aule al Borgo e di un’aula a piazzale Bellini, il posizionamento di un giunto tecnico all’infanzia di Campocavallo e la ritinteggiatura dell’infanzia di Passatempo. A questi si aggiunge l’acquisto di nuovi arredi scolastici per 26mila euro.

La parola all’assessore alla Pubblica istruzione

«Ostacoli importanti in termini organizzativi questa estate sono stati e sono tuttora la situazione del mondo dell’edilizia, con imprese spesso oberate di lavoro e scadenze per via dei vari bonus, e la scarsa disponibilità di materiali, con conseguenti rincari e ritardi nelle consegne – dice l’assessore alla Pubblica istruzione Alex Andreoli -. Nonostante ciò è stato portato a termine nei tempi stabiliti un importante intervento presso l’infanzia Fornace Fagioli, dove si è proceduto con il rifacimento della pavimentazione del piano terra con la creazione di un nuovo solaio areato per un miglioramento dell’habitat scolastico e un maggior risparmio energetico».

I lavori sono stati finanziati per 60mila euro con fondi intercettati da enti sovraordinati. Sono poi già affidati i lavori per la sostituzione degli infissi dell’infanzia di Abbadia per 30mila euro. Finanziati anche quelli di manutenzione e riqualificazione di alcuni spazi e facciate esterni alla primaria Marta Russo.

Gli altri interventi

«Altro importante intervento cui stiamo lavorando è il nuovo ascensore a piazzale Bellini, che permetterà una migliore fruibilità della struttura e l’abbattimento delle barriere architettoniche (89mila euro). Sono partiti i lavori per l’installazione di impianti fotovoltaici in quattro scuole per 123mila euro, finanziati per 100mila euro da fondi ministeriali e per la restante parte da fondi comunali. Gli impianti produrranno un risparmio annuale stimato in 19mila euro. Siamo riusciti ad intercettare 17mila euro per l’areazione di spazi scolastici».

Negli ultimi mesi molto è stato fatto per la nuova scuola di Campocavallo con annessa palestra: «Concretizzata l’uscita dal fondo Miur, si è proceduto con l’affidamento a una rete temporanea di professionisti per la redazione del progetto definitivo. Altra opera è la riqualificazione della seconda ala del plesso di Santa Lucia che permetterà di superare la convivenza di piazzale Bellini e di dotare il centro storico di una scuola secondaria di primo grado».

Mense e trasporti

Sui servizi interviene il vicesindaco e assessore ai Servizi sociali Paola Andreoni: «Il servizio scuolabus ha registrato 560 iscritti. La tariffa rimane ridotta del 50 per cento passando da 198 a cento euro. A questa riduzione si aggiunge uno sconto del 40, 60 e 80 per cento in base all’Isee. Il servizio mensa partirà il 20 per l’infanzia e la primaria. Da quest’anno scolastico non si pagherà più la quota fissa e quindi il costo del servizio diventa variabile mese per mese. Il numero degli iscritti alla mensa è di 1500, lo scorso anno erano 1398».