Primarie Pd ad Osimo, Eliana Flamini eletta all’Assemblea nazionale

“Zingarettiana” della prima ora, sarà l'unica rappresentante del territorio della Val Musone e farà parte dei 27 delegati marchigiani eletti nell’organo nazionale del partito. «Lavorerò per un partito plurale ed inclusivo», ha commentato la consigliera comunale di Osimo

Eliana Flamini eletta nell’ Assemblena Nazionale del Pd

OSIMO – Le primarie del Partito Democratico hanno decretato anche ad Osimo la netta vittoria di Nicola Zingaretti, eletto nuovo segretario nazionale dei Dem. Un successo che ha superato il 67 per cento dei consensi nella provincia di Ancona, contribuendo all’elezione nell’Assemblea nazionale di ben sette candidati collegati alla mozione Piazza Grande.

Tra loro c’è anche la consigliera comunale di Osimo Eliana Flamini, che era la sesta candidata della lista e pertanto è riuscita ad ottenere il pass per Roma, dove farà parte dei 1.000 delegati provenienti da tutto il territorio nazionale, di cui 27 marchigiani con 18 rappresentanti del gruppo Piazza Grande.
“Zingarettiana” della prima ora, Eliana Flamini sarà l’unica rappresentante del territorio della Val Musone. «Una bella emozione e anche una forte responsabilità – ha commentato la consigliera del Pd –. È stata la vittoria di tutti quelli che hanno partecipato e lavorato insieme a me in questi mesi, in particolare Giuseppe Pasqualini e Mario Baleani, ma anche tutto il gruppo Pd della Val Musone con cui ho condiviso questo percorso e che mi ha sostenuto fin dall’inizio. Siamo partiti molto tempo fa insieme a Enrico Santini (segretario del Pd di Castelfidardo) e ad altri militanti di Castelfidardo, andando a Roma per la presentazione di Piazza Grande e abbiamo appoggiato da subito Zingaretti con convinzione».

Il risultato delle primarie del Partito Democratico è andato oltre le aspettative iniziali, così come la vittoria di Zingaretti che ha raggiunto anche ad Osimo percentuali schiaccianti vicine al 68 per cento.
«Sono contenta soprattutto della partecipazione dei cittadini, inaspettata – conferma la Flamini – e che ci dice di continuare in questa direzione. È stato bellissimo vedere la gente in fila per il voto nella nostra sede, un bel segnale di democrazia e di partecipazione attiva. Credo che l’aspettativa del cambiamento verso un partito plurale ed inclusivo sia molto alta e vada rispettata. Lavorerò per questo».
Messaggi di congratulazioni sono arrivati dal presidente del consiglio comunale di Osimo Paola Andreoni e dal segretario del Pd di Osimo Filippo Invernizzi.