Premio internazionale “MILLE”: l’Alberghiero di Loreto trionfa in Francia

La competizione francese, alla sua nona edizione, mette a confronto i migliori istituti alberghieri di tutto il mondo. Dodici i Paesi in gara tra cui anche la scuola "Einstein -Nebbia" in rappresentanza dell’Italia

L'Istituto alberghiero Alberghiero
L'Istituto alberghiero Alberghiero "Einstein -Nebbia" si aggiudica il Trofeo "Trophée Mille International"

LORETO – Prestigioso riconoscimento per l’Istituto Alberghiero “Einstein -Nebbia” di Loreto che ieri si è aggiudicato la nona edizione del Trofeo “Mille” di Reims in Francia, una competizione che mette a confronto i migliori istituti alberghieri di tutto il mondo. Dodici i Paesi in gara, dall’Australia al Brasile passando per Giappone e Marocco, tra cui anche la scuola di Loreto in rappresentanza dell’Italia.

Un momento della gara che si è disputata al Centro Congressi di Reims in Francia

I concorrenti erano chiamati a cimentarsi con un piatto salato e un piatto dolce a base di 4 prodotti regionali. A decretare il vincitore finale è stata una giuria formata da 15 professionisti del settore di caratura internazionale.
L’Istituto lauretano si è aggiudicato il Trofeo realizzato dall’Atelier de Jérôme e la Medaglia della Repubblica, offerto dall’Eliseo e premiato dal Prefetto della Marna.
Appresa la notizia, nella tarda serata di ieri, il Sindaco Paolo Niccoletti e l’Amministrazione Comunale di Loreto si sono uniti ai festeggiamenti con un messaggio di congratulazioni rivolto ai ragazzi e ai professori dell’ “Einstein -Nebbia”.

Il momento del trionfo dell’istituto Einstein-Nebbia

Il “Trophée Mille International” è un concorso creato nel 2010 dallo chef Philippe Mille e patrocinato dalla Presidenza della Repubblica francese, che mira a promuovere la tradizione di eccellenza nella formazione alberghiera e la qualità dei prodotti della Regione. Nel 2015 Philippe Mille ha creato l’associazione omonima con l’obiettivo di far crescere la competizione, partecipare all’educazione al gusto e ai piaceri della tavola, facilitando l’accesso alla gastronomia delle giovani generazioni.