Partita a Loreto la rassegna di musica sacra più antica d’Italia

È la manifestazione più longeva nel suo genere quella che si è aperta a Loreto e che fino a domenica 16 luglio porta nella città mariana coristi da tutti i continenti

Un'esibizione di cori all'interno della basilica della Santa Casa di Loreto

LORETO – Giunge alla sua 57esima edizione la “Virgo lauretana”, la manifestazione dedicata alle cappelle musicali che ha preso il via mercoledì 12 luglio a Loreto, la più antica d’Italia nel suo genere oltre che tra le più note al mondo. Fino a domenica 16 la città è il fulcro della musica sacra. Seguendo una tradizione nata nel lontano 1961, la rassegna internazionale di musica sacra da quasi sessanta anni richiama instancabilmente nella città mariana cori provenienti da ogni continente, unendo nel segno comune della musica persone di diverse etnie e culture. Cori polifonici di assoluto prestigio si esibiscono in città nei concerti previsti ogni pomeriggio al teatro comunale e ogni sera nella suggestiva cornice del santuario della Santa Casa.

La “Virgo” rappresenta da sempre un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti della polifonia, che hanno l’opportunità di assistere a concerti di altissima qualità oltre che di avvicinarsi alla tradizione musicale di altre culture: i cori partecipanti all’edizione 2017 provengono, tra gli altri, dalla Lituania, dalla Slovacchia, dalla Bulgaria, dall’Ungheria e persino da Taiwan, con la presenza del Cing-Ye Elementary School Choir, coro di bambini della scuola elementare della comunità taiwanese del Rukai.

Stasera, venerdì 14 luglio: ore 17.30, teatro – cori da Ungheria, Bulgaria, Italia
ore 21.15, basilica della Santa Casa – Slovacchia, Lituania, Italia

Sabato 15 luglio: ore 9.30, piazza della Madonna – “Corinfesta”
ore 17.30, piazzale Giovanni Paolo II – “Canto per la pace”
ore 21, basilica – “Concerto di gala” con tutti i cori partecipanti

Domenica 16 luglio:
ore 11, basilica – Santa Messa con esecuzione collettiva della “Erste Messe”

«Questa rassegna contraddistingue Loreto da sempre – spiega Fausto Pirchio, presidente dell’associazione “Virgo lauretana” – in nome della nostra Madonna nera e soprattutto in nome della musica che eleva lo spirito e crea legami di amicizia, è nato un appuntamento ormai storico che richiama l’attenzione degli appassionati di questa tipologia di musica perché solo qui possono trovare il mix ideale tra fede, virtuosismo e spettacolo». Precedentemente nota come rassegna internazionale delle cappelle musicali, voluta e resa celebre dal già sindaco Augusto Castellani, “Virgo lauretana” è organizzata dal 2004 dall’associazione “Virgo lauretana” in collaborazione con il Comune di Loreto, la Delegazione Pontificia della Santa Casa, la fondazione Cassa di Risparmio di Loreto, la fondazione Opere laiche e la Cassa di Risparmio di Loreto.