Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo punta al turismo: lavori in corso a “Casa Cea”

Sopralluogo propedeutico all'inaugurazione da parte degli assessori a Turismo e Ambiente Michela Glorio e al Bilancio Mauro Pellegrini. Critiche piovono intanto sullo stato di alcune strade asfaltate di recente

Il sindaco Pugnaloni durante il sopralluogo a casa Cea

OSIMO – Sono in corso i lavori di restyling di Casa Cea a Campocavallo di Osimo per farla diventare struttura adatta anche ad ospitare turisti di passaggio. Ieri, 31 agosto, il sopralluogo propedeutico all’inaugurazione da parte degli assessori a Turismo e Ambiente Michela Glorio e al Bilancio Mauro Pellegrini. «Sono quasi terminati i lavori al piano superiore che doneranno ospitalità a turisti ed appassionati della natura e dell’ambiente. Investiti negli anni più di 150mila euro per dare vitalità ad un luogo meraviglioso lungofiume Musone – dice il sindaco Simone Pugnaloni -. Oggi grazie all’impegno dell’amministrazione comunale si concretizza un sogno. La “Piccola Abbadia di Fiastra” prende forma».

Da sinistra gli assessori Mauro Pellegrini e Michela Glorio durante il sopralluogo

Critiche piovono all’amministrazione in queste ore sul fronte delle strade. «Nel 2018 l’amministrazione Pugnaloni (Pd) faceva asfaltare parte di via dell’Industria e contestualmente chiudeva l’accesso da via Sbrozzola in attesa di definire un contenzioso con la ditta che aveva realizzato la strada anni addietro – dice Maria Grazia Mariani di Fratelli d’Italia -. Oggi mi sono ritrovata casualmente a transitarvi: l’accesso da via Sbrozzola è ancora sbarrato con blocchi di cemento e parte della strada è utilizzata a parcheggio di mezzi pesanti, abbandonata a se stessa e piena di sterpaglie ma ciò che più colpisce di più è che sono trascorsi neanche 18 mesi e la strada si presenta nuovamente piena di buche. Addirittura alcuni tratti sono stati già oggetto di rattoppi. Un’asfaltatura ben fatta, mi dicono, dura generalmente otto-anni. Perché in via dell’Industria il manto stradale non ha retto neanche due anni? Si tratta di lavori a risparmio (si fa per dire) o lavori eseguiti male? Il Pd dovrà darne conto agli osimani».