Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, torna a teatro il premio “Fabrizi”: a porte chiuse ma con diretta su Facebook

Un riconoscimento nato per premiare partigiani e storici locali che ha invece dimostrato le sue potenzialità valicando i confini della Regione

La platea del teatro "La nuova Fenice"
La platea del teatro "La nuova Fenice"

OSIMO – Un traguardo non scontato quello delle 16 edizioni del Premio nazionale “Renato Benedetto Fabrizi” che anche quest’anno si tiene oggi, domenica 25 ottobre, alle 17 al teatro “La nuova fenice” di Osimo. Un riconoscimento nato per premiare partigiani e storici locali che ha invece dimostrato le sue potenzialità valicando i confini della Regione fino a diventare un simbolo del nuovo impegno dell’Anpi nella trasmissione della memoria e dei valori alle nuove generazioni. Il “Fabrizi” oggi premia le personalità che quotidianamente danno forma ai principi pilastri della Carta costituzionale. Quest’anno riceveranno il riconoscimento l’attore Massimo Ghini, Paolo Pezzino, storico e presidente dell’istituto nazionale “Ferruccio Parri”, Elly Schlein, vice presidente della regione Emilia Romagna, e alla memoria Beppe Fenoglio (ritirato da Margherita Fenoglio) e Rossana Rossanda (ritira Carlo Latini). Concluderà l’evento Vania Bagni, vice presidente dell’Anpi nazionale, e conduce Maurizio Blasi. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. C’è l’obbligo di utilizzo della mascherina e di distanziamento sociale. I posti saranno assegnati dal personale di sala.

«Per la prima volta non avremo il calore del pubblico ad applaudire gli interventi e a stringersi attorno agli emeriti del “Fabrizi” – dicono gli organizzatori -. Tutti potranno comunque seguire la cerimonia sulla nostra pagina Facebook e su quella del Comitato provinciale dell’Anpi di Ancona. Saremo in diretta a partire dalle 17 e poi in differita sul network di E’tv Marche (canale 12)».