Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, terno di inaugurazioni. Ecco casa Cea, la sede della banda e il campo Santilli

A casa Cea la nuova foresteria è pronta con 25 posti letto, la banda, nell'anniversario dei suoi 200 anni, ha il nuovo locale in via Bondimane e il campo sportivo è come nuovo dopo il maxi intervento di restyling

Il taglio del nastro di casa Cea
Il taglio del nastro di casa Cea

OSIMO – È stato un weekend di inaugurazioni a Osimo questo appena concluso. La “Piccola Abbadia di Fiastra”, come l’ha battezzata il sindaco Simone Pugnaloni, sta prendendo forma.

Taglio del nastro ieri mattina (13 settembre) a casa Cea dove la nuova foresteria è pronta con 25 posti letto. «Un luogo incantato che diventerà punto di riferimento per amanti della natura, associazioni e turisti – ha detto Pugnaloni -. Da oggi si può trovare vitto ed alloggio e con il prezioso aiuto e sostegno degli amici dell’associazione “La Confluenza” itinerari utili per conoscere il Musone, il nostro paesaggio, la flora e la fauna. Un investimento che guarda ai giovani ed alle future generazioni che hanno l’obbligo di imparare a rispettare l’ambiente».

Compito dell’amministrazione, di comune accordo con le associazioni ambientaliste, è fare formazione, organizzare iniziative per le buone pratiche. Un percorso iniziato anni fa che proseguirà con la collaborazione di Italia nostra, il circolo fotografico Avis “Giacomelli”, la Lega del filo d’oro e i gruppi scout che da anni sostengono la “Confluenza”.

Inaugurata anche la nuova sede della banda “Città di Osimo” in vicolo Bondimane. La banda, che compie 200 anni, è l’emblema della città, sempre presente a tutte le iniziative, fiera del suo lavoro. «Un ringraziamento speciale a tutti i soci che volontariamente hanno contribuito al restyling interno. L’Amministrazione comunale sosterrà ogni loro iniziativa a partire dalla scuola di musica e l’invito ad investire sulle nuove generazioni nell’obiettivo di farli innamorare alla musica. La musica è arte e passione, un bene per tutti noi».

L’inaugurazione del campo Santilli

E’ pronto poi il campo sportivo Santilli, totalmente rinnovato. Sabato 12 settembre c’è stata la cerimonia di inaugurazione alla presenza della giunta. «Più di 400mila euro ben spesi per il settore giovanile dell’Osimana – ha detto il primo cittadino -. Un manto completamente nuovo, una nuova illuminazione e un bellissimo restyling degli spogliatoi per un impianto sportivo all’avanguardia che potrà ospitare grandi eventi sportivi rivolti ai giovani che devono crescere con il giusto entusiasmo e l’insegnamento dei valori veri sui quali si basa lo sport. Un ringraziamento speciale all’Us Osimana per l’importante e preziosa collaborazione resa per arrivare a questa inaugurazione». 400mila euro sono stati investiti per il campo, i cui lavori erano iniziati prima dell’emergenza Covid: la vecchia erba sintetica tolta è stata conservata per l’installazione nei campetti delle frazioni, ad esempio Santo Stefano ed Aspio, ma anche in centro, Sacra Famiglia e via Tonnini tra tutti.