Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, il teatrino Campana come una “discoteca”: scoppia la polemica

Si chiama “Piper 22” e saranno quattro ore di musica e poesia con l’invito a indossare abiti che richiamino gli anni Sessanta

Il teatrino del Campana di Osimo

OSIMO – Il circolo +76 assieme a Hub osimano, Comitato Pasteur, Robur Osimo e Comitato per l’ambiente ha organizzato una serata per i giovani sabato 2 aprile al teatrino dell’istituto Campana a ingresso gratuito per i ragazzi dai 14 ai 18 anni. Si chiama “Piper 22” e saranno quattro ore di musica e poesia con l’invito a indossare abiti che richiamino gli anni Sessanta. «Il Campana ora diventa una discoteca. Pensare che l’amministrazione Pugnaloni è stata più volte criticata perché organizzava mostre, che, secondo gli esperti, non rientravano nell’oggetto sociale dell’istituto permanente, nato per l’istruzione e la formazione – tuona il sindaco Simone Pugnaloni -. Continuo a preferire le mostre e la cultura per il nostro Campana e se formazione deve fare, mi piacerebbe il parterre di una volta: professori universitari, giornalisti, personaggi di spicco che arricchivano culturalmente chi partecipava alle iniziative. Non me ne vogliano i giovani ma il luogo non è idoneo. Noi per loro riapriremo il cinema in centro, sistemeremo il mercato coperto e realizzeremo un ridotto al teatro La Nuova fenice».

La replica della presidente del Campana

Immediata la replica della presidente del Campana Gilberta Giacchetti: «Il sindaco sembra non conoscere l’ organizzazione dell’istituto Campana. Esiste un regolamento del Campana per la concessione degli spazi a tutti coloro che lo chiedono e rispettando le regole imposte. La sua contrarietà (il Comune dopo la prima causa contro il Campana ha anche fatto una ulteriore istanza cautelare notificata venerdì per la modica cifra di 13mila euro) si ferma al manifestino senza conoscere ciò che è previsto per i ragazzi. Avremo a breve altri master, collaborazioni con le università e altri progetti».