Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, stretta sui controlli: il sindaco emana l’ordinanza sulla vendita di alcolici

Vietate, dal momento di chiusura del perimetro delle manifestazioni in centro e nelle frazioni, la vendita di bevande da asporto, quindi anche di alcolici, e la somministrazione in contenitori o bottiglie di vetro o lattine

Piazza Boccolino di notte
Piazza Boccolino di notte

OSIMO – C’è bisogno di una stretta sui controlli per i grandi eventi, che faranno da padroni questo weekend a Osimo. Sulla scia delle polemiche, proprio in queste ore il sindaco Simone Pugnaloni ha firmato un’ordinanza che vieta, dal momento di chiusura del perimetro delle manifestazioni in centro e nelle frazioni, la vendita di bevande da asporto, quindi anche di alcolici, e la somministrazione in contenitori o bottiglie di vetro o lattine, la vendita di bottiglie di plastica con tappo, la circolazione con contenitori in vetro o materiali simili e l’introduzione di ombrelli. Le multe sono salate e vanno dai 50 euro ai 500.

Varrà per tutti gli eventi da qui in avanti ma il divieto è arrivato giusto per la serata di ieri (17 luglio), altro “Venerdì di luglio”, le notti bianche di Osimo ridimensionate per rispettare le norme anti Covid, e per stasera, sabato 18, quando si terrà la “Vertical night”, dalle 18 a mezzanotte le tre piazze centrali infatti saranno discoteche a cielo aperto con i dj a fare da padroni. Un’idea questa che non poteva non generare polemiche da parte del comitato residenti che teme gli assembramenti e la musica alta. Achille Ginnetti, consigliere di Progetto Osimo futura, aggiunge: «Siamo ancora una volta a ribadire la necessità di una maggiore presenza della Polizia Locale durante la movida. È necessario trovare un civile equilibrio tra le esigenze del divertimento e le persone che vivono in centro storico, soprattutto le più fragili». Obbligatorio indossare la mascherina domani sera per la “Vertical” nelle aree delimitate mentre in quelle limitrofe l’uso di dispositivi è consigliato.